Da domani torna Univercity, tre giorni di musica
e cultura in piazza dell’Università

Per tre giorni piazza dell’Università si colorerà di verde e accoglierà i giovani in un festival organizzato dai giovani. Parte domani, fino a venerdi 22 luglio, Univercity, la rassegna ideata dall’associazione Arteriosa, e giunta alla sua terza edizione. Quest’anno Associazione si è avvalsa della macchina organizzativa di Fonderia Cultart, una cooperativa sorta in seno ad Arteriosa un anno fa. Gli ex studenti dei corsi di laurea Progeas e Prosmart al Pin di Prato si sono insomma strutturati in impresa e con l’appoggio di sponsor e istituzioni – fra cui Comune, Provincia, Polo Universitario Città di Prato, Ministero della Gioventù, Regione e quest’anno anche Giovani industriali – nonostante un taglio del 30% alle risorse rispetto al 2010, hanno allestito un programma che mette assieme musica, teatro, letteratura e arte visiva. L’intero cartellone di eventi – tutti a ingresso gratuito – è visibile sul sito www.arteriosa.it.

Programma in pillole
Musica. Univercity debutterà mercoledì 20 luglio (ore 19) per la tappa pratese di “Fnac on tour” che porterà uno spaccato della scena WaveRock d’oltre Manica con l’album dei JoyCut (GhostTreesWhereToDisappear). Alle ore 21 sul palco salirà la storica formazione pop-rock fiorentina La Macchina Ossuta.
Giovedi 21 luglio ore 22,30 si esibiranno gli “One dimensional man”, una delle formazioni  di maggior richiamo della scena rock indipendente italiana, in cima oggi alle classifiche dei downloads con il nuovo disco “A better man”. Venerdì 22 luglio sarà la volta dei Sam Paglia Trio (preceduto dalla banda Zooxantelle), icona della cosiddetta lounge music ma soprattutto l’esponente più originale dell’organo Hammond.

Teatro. Il linguaggio del teatro s’inserisce nella tre giorni della kermesse all’interno di uno spazio “segreto” (mercoledì, giovedì e venerdì alle ore 19 e 20.30) destinato a soli 15 spettatori (prenotazione consigliata allo 338 1015732): troveranno ad accoglierli gli attori di Isole Comprese Teatro nello spettacolo “Orazione intima”, tratto da Lettera agli analfabeti di Artaud.

Satira e libri. Giovedi 21 luglio alle 19 sarà possibile fare una chiacchierata con gli autori di Spinoza.it, il blog di satira più seguito d’Italia. Stesso orario il giorno dopo, ma con un copione diverso: i dialoghi al tramonto saranno imbastiti con Luca Bianchini, autore di programmi radiofonici e collaboratore di Vanity Fair (di fresca uscita il suo romanzo “Siamo solo amici” che sarà presentato da Maria Michela Mattei).

Arte visiva. Grazie alla collaborazione con Essegiemme sbocciano “Nuove connessioni Urbane”: un allestimento nel parcheggio sotterraneo del Serraglio a cura di Filippo Bigagli e Aparte (Associazione Pecci Arte), con le installazioni dei giovani artisti Ignazio Fresu, Gloria Campriani e Filippo Basetti che, con le loro opere, regaleranno un originale arredo urbano per una ventina di posti auto, rendendo più vivibile e gradevole l’ambiente (la mostra s’inaugura il 20 luglio alle 18).

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*