Gestri, Barducci e Fratoni: “Entro l’anno un patto per lo sviluppo di area metropolitana”

Mentre il dibattito sul futuro delle Province e sugli assetti istituzionali in Toscana si fa sempre più incandescente, i presidenti delle Province di Firenze, Prato e Pistoia lavorano a un patto per lo sviluppo dell’area metropolitana, che sarà sottoscritto in autunno. Lo hanno annunciato ieri sera, nel giardino di Palazzo Buonamici a Prato, Andrea Barducci, Lamberto Gestri e Federica Fratoni, nel corso di un incontro dal titolo emblematico: “Tutti per uno, uno per tutti?”. I tre presidenti hanno contestato i toni demagogici del dibattito nazionale sul futuro delle province e i contenuti della Legge regionale Nencini. “Siamo stati messi di fronte al fatto compiuto e molte aspettative sono andate deluse” affermano i tre presidenti. “La riduzione delle Province basata su somme algebriche non ha senso”, ha sottolinea la presidente della Provincia di Pistoia Fratoni, mentre Barducci e Gestri sostengono che “è necessario fare un intervento di riorganizzazione coraggioso che definisca la competenze e semplifichi la vita dei cittadini”.
Sui progetti di area metropolitana le tre Province stanno lavorando insieme: sul fronte del turismo, già da diversi mesi, è attivo un protocollo comune; insieme sono stati definiti i progetti da sottoporre alla Regione per l’innovazione, la tecnologia e la ricerca; le tre Province sono impegnate anche nella definizione di un sistema di mobilità leggera collegata all’ambiente e al turismo, che comprende piste ciclabili e un sistema di ippovie. Il confronto è aperto anche su infrastrutture e sviluppo.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*