Il mondo del volontariato scende in piazza
contro la Asl

Un presidio in piazza del Duomo con centocinquanta ambulanze di oltre cento associazioni tra Misericordie, Pubbliche Assistenze e Croce d’oro per dire no all’assegnazione a privati del servizio di consegna farmaci e presidi sanitari. Da ottobre prossimo il servizio, attualmente svolto dal volontariato, sarà affidato a Plurima, una ditta privata umbra, che si è aggiudicata la gara d’appalto indetta della Asl di Prato con un’offerta di 400 mila euro per 3 anni e un ribasso del 26% sulla base del capitolato. Le associazioni lamentano un mancato coinvolgimento e la perdita del valore aggiunto rappresentato dal volontariato.
Di diverso avviso la Asl di Prato, secondo la quale la gara era un passo obbligato previsto dalle normative nazionali ed europee. Le associazioni di volontariato chiedono di eliminare dalle procedure di gara il trasporto di farmaci ai pazienti, inserendolo nei servizi di prossimità territoriali.Se ne parlerà lunedi in un incontro promosso dalla Società della Salute.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*