Paziente in ospedale si taglia l’avambraccio,
si cosparge di alcol e minaccia di darsi fuoco

Un paziente pratese di 58 anni ricoverato dallo scorso primo luglio nell’unità operativa Medicina II dell’Ospedale di Prato si è tagliato sull’avambraccio con una lametta e poi si è cosparso di alcol minacciando di darsi fuoco. Il personale medico ha allertato la vigilanza interna che ha attivato le Forze dell’ordine e i vigili del Fuoco. Sono intervenuti medici ed infermieri del reparto tranquillizzando i ricoverati e avviando un dialogo con l’uomo. Si tratta di un caso all’attenzione dei servizi sociali e dei medici per il disagio che il paziente ha manifestato anche in altre occasioni. Dopo circa un’ora la situazione è tornata alla normalità. Il paziente è ancora ricoverato in Ospedale, sono in corso i colloqui con lo psichiatra e l’assistente sociale.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*