Pit. Botta e risposta Donzella-Gianni Cenni

“ L’Amministrazione comunale di Prato all’indomani del blocco degli 800 ettari previsto nel Pit della Regione ha accusato l’Assessore Marson di impedire la realizzazione degli alloggi popolari prevista in questi terreni – ha  dichiarato il capogruppo dell’Idv in consiglio comunale Aurelio Donzella –  L’ipotesi del nuovo Piano Strutturale prevede un ulteriore consumo del 4% di aree agricole. Di questo passo, tra 50 anni, avremo cementificato la metà del territorio non edificato. Ritengo quindi prioritaria la realizzazione del Parco della Piana e lecito qualsiasi blocco di terreni che deve salvaguardarla e trovo strumentale l’’accusa secondo la quale il blocco di questi 800 ettari impedirà la costruzione di nuovi alloggi popolari” ha aggiunto Donzella.
“Quanto affermato dal presidente Donzella circa il PIT della Regione non corrisponde al vero – ha risposto l’assessore all’Urbanistica del Comune Gianni Cenni – Abbiamo cercato di spiegare al consigliere che degli 800 ettari in più rispetto ai 2.000 accordati dal Comune di Prato in fase di concertazione per la nascita del Parco della Piana, sarebbero utilizzabili in termini di sviluppo urbanistico, solo 150 e una parte di questi andrebbero appunto nella direzione dell’edilizia pubblica” ha concluso Cenni.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*