Sasseta, entro l’anno la conclusione dei lavori sulla 325 franata

Terminata la posa dei 208 micropali – per un tratto di oltre 2 chilometri e mezzo e una profondità fra i 9 e 16 metri – proseguono i lavori a Sasseta per ripristinare le condizioni di sicurezza sulla 325, dopo la spaventosa frana del dicembre 2009. I lavori, progettati dalla Provincia e finanziati con 1 milione e 250 mila euro, saranno effettuati senza chiudere la strada e prevedono diverse soluzioni ingegneristiche. I micropali consentiranno di allargare la carreggiata fino ad ottenere due corsie di 3,5 metri e 1 metro di banchine. Si procederà poi con installazione dei guard rail e l’asfaltatura lato valle, e con il rinforzo delle reti del versante di monte della SR325 con chiodature profonde tra i 3 e i 6 metri. L’intervento complessivo prevede anche la realizzazione di una soletta e di gradonate per ripristinare e consolidare il fronte della montagna e di un’opera di ingegneria per garantire la tenuta del piede del versante, oltre a un’opera di contenimento sulla comunale di Luciana.
“Sulla 325 si stanno portando avanti lavori importanti che garantiranno una definitiva messa in sicurezza – sottolinea Gestri – Stiamo procedendo nei tempi previsti e senza intoppi dimostrando il nostro impegno sia su questo cantiere come su tutta la SR 325 che percorre la vallata”.
Intanto più a valle, a Vaiano, entrano nel vivo i lavori del secondo lotto di ristrutturazione della 325, che vede la Provincia stazione appaltante e prevede interventi da La Briglia fino a Mercatale di Vernio, per 12 chilometri complessivi. Il cantiere è ora attivo a Gabolana, dove è in corso lo sbancamento per la realizzazione di una nuova rotonda.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*