SUSY BELLUCCI CHIUDE IL FESTIVAL DELLE COLLINE

Ad un festival delle Colline dedicato ai “temi dell’infanzia nella musica dei grandi” non poteva mancare Susy Bellucci (nella foto). E infatti eccola, la cantautrice e attrice toscana che da trent’anni attinge al repertorio della musica popolare, con un’attenzione particolare per i bambini. Susy Bellucci sarà domani (giovedì 28 luglio) all’Oratorio dei Bardi di S. Quirico di Vernio, con inzio alle ore 21, con quello che è ormai un cavallo di battaglia, “Le figurine di Gallo cristallo”. Nell’album come dal vivo, Susy Bellucci – cantante ma anche voce recitante e narratrice – espone e sviluppa “scenari sonori” sotto forma di canzoni, filastrocche, ballate, storie. Uno spettacolo musicale e teatrale, in cui le “figurine” sono i tantissimi personaggi che animano l’immaginario infantile: a volte paradossali, a volte simpatici a volte odiosi, teneri o spaventosi, fiabeschi e irreali, ma sempre emblematici e tanto simili all’umanità nelle loro innumerevoli caratterizzazioni. La presenza dei musicisti, oltre a vivacizzare il potenziale scenico, offre ai bambini un’esperienza preziosa di sensibilizzazione ai linguaggi e agli strumenti: il basso tuba per accompagnare i goffi passi dell’elefantino; il sassofono per commentare l’ironia beffarda della vecchia Toscana; le percussioni arabe sullo sfondo di un’atmosfera orientale.
Uscito alla fine degli anni ’90, l’album “Le figurine di Gallo Cristallo” è diventato un vero “caso discografico” nella musica per l’infanzia, proprio la sua capacità di offrire brani di immediata fruizione, realizzati con lo stesso impegno compositivo e orchestrale solitamente presente nelle produzioni “per adulti”. Alla realizzazione del cd hanno collaborato musicisti del calibro di Stefano Bollani, Giovanni Unterberger, Claudia Bombardella e Jeppe Catalano, oltre al compianto Giovanni Nannini, a Riccardo Pangallo e ad altri esponenti illustri del teatro e dello spettacolo toscano. “Le figurine di Gallo Cristallo” si è inoltre rivelato un materiale didattico di straordinaria utilità, ed è infatti presente in una grande quantità di scuole, spesso rappresentato dai bambini, con l’aiuto degli insegnanti, per i saggi di fine anno.
Visto il prezzo contenuto (5 euro) i biglietti non sono disponibili attraverso i consueti circuiti di prevendita. E’ possibile prenotarli sul sito ufficiale www.festivaldellecolline.com e ritirarli la sera stessa degli spettacoli, senza aggravio di spesa.
Festival delle Colline è organizzato da Comune di Poggio a Caiano, Regione Toscana e Provincia di Prato in collaborazione con i Comuni di Prato, Carmignano, Montemurlo, Vaiano, Vernio e Cantagallo, grazie al sostegno della Banca di credito Cooperativo Area Pratese, Estra Spa Prato e A.S.M Spa Prato e con il supporto di Pratofutura.  Direzione artistica di Silvia Bacci per Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*