Taglio del nastro per la nuova sede dell’Emporio
della Solidarietà

Due famiglie, una italiana e una straniera, hanno tagliato il nastro tricolore sorretto da sette bambini di sette nazionalità diverse. Ha avuto un valore altamente simbolico la cerimonia di inaugurazione dell’Emporio della Solidarietà che giovedì sera è stato presentato ufficialmente alla città. La nuova sede, che si trova in via del Seminario, nei locali un tempo usati dalla Misericordia di Prato, permetterà di dare un servizio migliore e più dignitoso alle 800 famiglie che in questo momento stanno usufruendo dell’Emporio. Alla cerimonia di ieri erano presenti i promotori: Comune, Provincia, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e Diocesi, con il Vescovo Simoni che ha benedetto i nuovi locali. La nuova sede è stata dedicata alla memoria di Renato Ciabatti, funzionario dell’assesorato dei servizi sociali del Comune di Prato. La festa è proseguita con una rappresentazione teatrale messa in scena da Cieli Aperti, l’associazione che da tre anni gestisce l’organizzazione dell’Emporio.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*