Caccia, preaperture nei giorni 1 e 4 settembre
ma senza deroga per l’abbattimento dello storno

Al via la stagione venatoria con le preaperture confermate nei giorni del 1 e del 4 settembre, nei quali è possibile la caccia da appostamento di tortora, colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia; l’attività venatoria da appostamento fisso, nei laghi artificiali o altre superfici allagate artificialmente, è prevista per germano reale, alzavola e marzaiola. Il periodo di caccia generale avrà inizio il 18 settembre (la terza domenica) e terminerà il 30 gennaio 2012.
Anche quest’anno la caccia si apre senza la deroga per l’abbattimento dello storno (nella foto). L’assessore provinciale Antonio Napolitano esprime preoccupazione per le conseguenze di questo divieto sul fronte dei danni alle produzioni agricole. “Il controllo dello storno è necessario a limitare i danni alle coltivazioni di olio e vite” sottolinea Napolitano, che sta avendo incontri con le associazioni venatorie e gli agricoltori.
Nel frattempo, però, il comandante della Polizia provinciale Michele Pellegrini rivolge un appello a tutti i cacciatori perché si attengano al rispetto della normativa. “L’abbattimento dello storno, che in assenza di deroga resta una specie non cacciabile, ha come conseguenza un’azione penale con denuncia alla Procura della Repubblica” spiega Pellegrini. “E’ quindi necessaria la massima attenzione alle regole stabilite”.

E intanto a partire da domani i cacciatori residenti nella Circoscrizione Centro dovranno ritirare il proprio tesserino per la stagione venatoria 2011/2012 presso la Circoscrizione Nord, via VII Marzo, a Galcetello. Per tutti gli altri cacciatori il ritiro dovrà essere effettuato presso la propria Circoscrizione di residenza secondo gli orari di apertura al pubblico previsti per ognuna.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*