Echi preziosi, tornano le visite guidate

Tornano le visite guidate alla mostra “Prato, echi preziosi – Donatello, Lippi e capolavori del Sacro” allestita al Museo dell’Opera del Duomo e al Museo di Pittura Murale di San Domenico. I prossimi due appuntamenti in programma sono per sabato 3 e 10 settembre, con inizio alle ore 15,30. Le visite guidate sono ad ingresso gratuito, ma è necessario prenotarsi contattando l’assessorato alla cultura del Comune. La mostra ha riscosso un grande interesse fin dal suo debutto, sia da parte dei pratesi che dei turisti. E’ stata promossa da Diocesi, Comune e Fondazione Cassa di Risparmio e presenta opere di notevole qualità recentemente restaurate, alcune appartenenti da tempo al patrimonio artistico cittadino, altre frutto di recenti acquisizioni e restauri.
Nel Museo dell’Opera del Duomo è esposto, dopo l’accurato restauro condotto dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, il capitello in bronzo realizzato su disegno di Donatello e Michelozzo, fuso nel 1433 da Maso di Bartolomeo e Michelozzo e posto alla base dell’originale pulpito esterno della Cattedrale. Nella sede del Museo di Pittura Murale sono presentate altre opere: la più antica è un imponente polittico dipinto nel 1424 da Mariotto di Nardo, uno dei protagonisti del tardogotico fiorentino, recentemente acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, che rappresenta la Madonna in trono col Bambino, e angeli tra i Santi Giacomo e Giovanni Battista, Andrea e Bernardo. Di grande interesse è poi il prezioso, piccolo Crocifisso dipinto da Filippino Lippi, figlio pratese del celeberrimo Filippo e acquistato nel 2010 dal Comune di Prato durante una prestigiosa asta a New York. In mostra anche il rarissimo complesso di venti “setini”, dipinti intorno al 1595 dal fiorentino Gregorio Pagani come apparato decorativo in occasione di particolari festività: provenienti dal monastero di clausura di San Clemente, sono di nuovo visibili dopo un impegnativo e difficile restauro. Info www.portalecultura.comune.prato.it.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*