Il Comune cambia gestore e risparmia sulla manutenzione degli imppianti termici. E Bernocchi lancia stilettate a Consiag

Passa dalla partecipata Consiag Servizi a Cofely Italia la manutenzione e la gestione degli impianti termici e di condizionamento di patrimonio comunale.
L’amministrazione risparmia così quasi 500mila euro rispetto al contratto precedente, un risparmio del 72% della spesa totale. “Con i soldi risparmiati potremo fare interventi per il territorio. Basti pensare che il denaro risparmiato basterebbe a pagare per un anno l’affitto per l’alloggio di 57 famiglie – ha detto l’assessore alle politiche dell’energia Filippo Bernocchi, che non ha risparmiato attacchi a Consiag e alle precedenti amministrazioni. “Faremo una verifica sulla regolarità del precedente affidamento – ha aggiunto Bernocchi, non è possibile che in passato siano stati fatti e consentiti ricarichi simili”. Al bando ha peraltro partecipato anche una società di Estra (Estra clima), che ha proposto un ribasso rispetto al precedente contratto del 37%.
Bernocchi, per niente in sintonia con Consiag, ha espresso la sua intenzione – che perlatro è anche la linea del Pdl pratese – di far uscire il Comune di Prato dal capitale di Consiag. Le quote societarie potrebbero essere convertite in liquidi da reinvestire sul territorio.
Un consistente risparmio era già derivato dalla gara per la fornitura di metano, che aveva permesso al Comune di risparmiare 481mila euro.
La prossima gara riguarderà la gestione dell’illuminazione pubblica. Il 26 settembre scade il termine per la presentazione delle domande. Un bando da 36milioni di euro complessivi per il quale sarà previsto un ulteriore taglio alle spese e che impegnerà il vincitore a rinnovare gli impianti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*