Il sindaco Lorenzini invia telegramma alla famiglia
di Adriano Faggi, l’artigiano montemurlese morto
per un incendio sul lavoro

Nel giorno dei funerali di Adriano Faggi, l’artigiano montemurlese morto nei giorni scorsi in seguito alle gravi ferite riportate nell’incendio avvenuto il 15 giugno scorso nella sua officina di via Cellini a Bagnolo, anche il sindaco di Montemurlo, Mauro Lorenzini ha voluto esprimere il proprio cordoglio, inviando un telegramma alla famiglia . “Non serve aver conosciuto Adriano Faggi per capire che persona fosse. In un momento drammatico di dolore e sofferenza, investito dalle fiamme che si erano sprigionate nella sua officina, quest’uomo non ha pensato solo a sé ma, compiendo un atto di estremo sacrificio, ha messo al sicuro le bombole di acetilene che rischiavano d’esplodere mettendo a rischio la vita di altre persone. Per  questo ritengo giusto rendere omaggio alla sua memoria ed al suo coraggio.”  Il sindaco, inoltre, stringendosi idealmente alla famiglia Faggi, ha richiamato il valore del lavoro sicuro. “Purtroppo quest’incidente non è il primo che ci troviamo a registrare a Montemurlo, solo nell’ultimo anno. Di lavoro si deve vivere, non morire. Ritengo estremamente importante diffondere, soprattutto tra i giovani che si affacciano nel mondo del  lavoro, la cultura della prevenzione degli infortuni, tema affrontato con forza dalla Provincia tramite l’annuale Conferenza provinciale sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*