La Provincia approva il piano di sviluppo rurale, tante opportunità per i giovani agricoltori

Sostegni alle imprese agricole e ai giovani agricoltori, investimenti nelle imprese esistenti e misure per la ricostituzione del potenziale produttivo forestale e la diversificazione. Sono gli obiettivi del piano di sviluppo rurale, recentemente approvato dal Consiglio provinciale, e che sarà valido fino al 2012. Al piano approvato  seguiranno i bandi regionali, ai quali le aziende del territorio potranno inoltrare le domande attraverso il sistema informatico di Artea, l’agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura. “Nel periodo 2007-2011 a Prato sono arrivate risorse per oltre 2,8 milioni di euro – spiega l’assessore all’Agricoltura Stefano Arrighini – E nel 2011 sono già impegnati 930 mila euro per promuovere l’ingresso di altri giovani imprenditori nel settore, finanziare gli investimenti delle aziende agricole e per la prevenzione dei dissesti idrogeologici e la valorizzazione del patrimonio forestale”.

Fra 2009 e 2010 il piano locale ha finanziato con 360 mila euro l’insediamento di 9 aziende agricole di giovani imprenditori e ha contribuito agli investimenti di 11 altre imprese con un totale di risorse finanziarie pari a circa 700 mila euro. Per raggiungere l’obiettivo specifico del piano di sviluppo regionale di conservare e migliorare l’ambiente e il paesaggio, sono stati assegnati premi pluriennali alle aziende agricole che si sono impegnate a sostenere i sistemi di produzione agricola con un impatto limitato sull’ambiente (agricoltura biologica ed integrata) con risorse che ammontano a 860 mila euro.

Sostegni alle imprese agricole e ai giovani agricoltori, investimenti nelle imprese esistenti e misure per la ricostituzione del potenziale produttivo forestale e la diversificazione. Sono gli obiettivi del piano di sviluppo rurale, recentemente approvato dal Consiglio provinciale, e che sarà valido fino al 2012. Al piano approvato seguiranno i bandi regionali, ai quali le aziende del territorio potranno inoltrare le domande attraverso il sistema informatico di Artea, l’agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura. “Nel periodo 2007-2011 a Prato sono arrivate risorse per oltre 2,8 milioni di euro – spiega l’assessore all’Agricoltura Stefano Arrighini – E nel 2011 sono già impegnati 930 mila euro per promuovere l’ingresso di altri giovani imprenditori nel settore, finanziare gli investimenti delle aziende agricole e per la prevenzione dei dissesti idrogeologici e la valorizzazione del patrimonio forestale”.

Fra 2009 e 2010 il piano locale ha finanziato con 360 mila euro l’insediamento di 9 aziende agricole di giovani imprenditori e ha contribuito agli investimenti di 11 altre imprese con un totale di risorse finanziarie pari a circa 700 mila euro.

Per raggiungere l’obiettivo specifico del piano di sviluppo regionale di conservare e migliorare l’ambiente e il paesaggio, sono stati assegnati premi pluriennali alle aziende agricole che si sono impegnate a sostenere i sistemi di produzione agricola con un impatto limitato sull’ambiente (agricoltura biologica ed integrata) con risorse che ammontano a 860 mila euro.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*