Bernocchi non arretra: “I forzieri di Consiag abbondano di euro”.

In riferimento agli articoli apparsi nei giorni scorsi sui vari quotidiani cittadini in merito alla gara per la gestione e manutenzione degli impianti termici e di condizionamento l’Amministrazione ritiene opportuno precisare che i servizi e le prestazioni richieste con il nuovo appalto risultano essere le stesse del precedente contratto (ad esempio gestione tecnica delle chiamate con reperibilità 24h su 24h) con la differenza che nel nuovo contratto i compiti, le funzioni, gli oneri e le penali a carico dell’aggiudicatario sono state esplicitate in maniera più puntuale, rispetto al precedente contratto.
“Questa precisazione – ha dichiarato l’assessore alle Politiche energetiche Filippo Bernocchi, era necessaria in seguito alle dichiarazioni di alcuni autorevoli rappresentanti del mondo Consiag Servizi e delle opposizioni per fare chiarezza su uno dei tanti affidamenti alla galassia Consiag che è risultato essere un vero e proprio sperpero di risorse pubbliche. Rilevo inoltre che nessuno della società Consiag Servizi, forse nell’impossibilità di difendere l’indifendibile, abbia preso parola in merito. Se andiamo a vedere nello specifico nel corso di questi anni i vari contratti relativi a tutte le gestioni ci rendiamo conto del perché, ad oggi, il Comune si trova in tali ristrettezze economiche mentre i forzieri di Consiag abbondando di euro, quasi 60 milioni, oltre a 54 milioni di riserve e 143 milioni di capitale interamente versato. E’ inevitabile quindi chiedersi perché tanta ricchezza, a dispetto dei cittadini e degli Enti locali, per una società partecipata”.
Nel nuovo contratto, a differenza del precedente, tutte le operazioni di manutenzione ordinaria sono state individuate in maniera puntuale in modo tale da evitare che interventi di piccola entità possano arbitrariamente essere associati a interventi di manutenzione straordinaria e quindi pagati al di fuori del canone fisso annuo; stesso criterio di individuazione delle prestazioni richieste è stato utilizzato per quanto riguarda le operazioni relative alla conduzione degli impianti (terzo responsabile, verifica del rendimento di combustione, ecc).
Nel nuovo contratto l’aggiudicatario, al fine di garantire il servizio, avrà l’obbligo di effettuare tutte le verifiche di manutenzione programmata e le verifiche di perfetto funzionamento degli impianti termici almeno 20 giorni prima della prevista messa in esercizio. Inoltre è previsto che il sistema di supervisione del funzionamento degli impianti, precedentemente di esclusivo utilizzo di Consiag Servizi, sia a disposizione anche dei tecnici dell’Amministrazione comunale in maniera tale da poter effettuare, anche internamente dagli uffici, la supervisione del funzionamento delle centrali termiche, l’individuazione di eventuali anomalie, la rilevazione delle temperature all’interno dei locali, ecc.
Da evidenziare infine che, elemento completamente nuovo rispetto al precedente contratto, è risultato essere la puntuale definizione dell’articolato che prevede l’applicazione delle penali in caso di inadempienza degli obblighi contrattuali con particolare riferimento ai tempi di intervento in caso di guasto, malfunzionamento e mancato rispetto dei valori di temperatura previsti dalla vigente legislazione.
In merito agli interventi di manutenzione straordinaria, da pagarsi al di fuori del canone fisso annuo, con il ribasso d’asta della gara, l’Amministrazione comunale ha ottenuto l’applicazione di uno sconto, su questo tipo di interventi, pari ad un 46,13% rispetto ai prezzari di riferimento individuati, con notevole risparmio rispetto alla precedente gestione che prevedeva, per gli stessi tipi di interventi, uno sconto del 5% rispetto agli stessi prezzari di riferimento.
Lo scenario attuale conferma le diseconomie del servizio offerto da Consiag Servizi evidenziate anche nel risultato della gara per la fornitura di gas (servizio esente da prestazioni d’opera e costi operativi) in cui la società ESTRA, società del gruppo Consiag, si è aggiudicata la fornitura del metano, precedentemente fornito da Consiag Servizi, con un risparmio per l’Amministrazione comunale, riferito all’anno 2010, del 23,94 %  pari a circa € 450.000.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*