Sequestrato l’ex lanificio San Giorgio.
Era diventato sede di ditte cinesi irregolari

Quasi cento uomini sono stati impegnati ieri sera nel corso del maxi controllo operato dalla squadra interforze nella cittadella produttiva cinese di Santa Maria a Colonica, lo stabile industriale in passato sede dello storico Lanificio San Giorgio. 19 in totale i clandestini scoperti, 23 i cinesi denunciati, 170 i macchinari sequestrati. Sequestrato anche l’intero edificio, che ospitava tre ditte di confezioni. Altrettante ditte poste nelle vicinanze sono state controllate. Nel corso delle verifiche sono stati trovati in una delle ditte prodotti di pelletteria che potrebbero essere stati commissionati da note griffes nazionali ed internazionali. I controlli hanno riguardato anche alcune vicine abitazioni, usate come dormitorio dai lavoratori cinesi. Nel corso delle verifiche i clandestini sono stati ospitati nei locali dell’ex palestra Etruria, dove sono stati messi a disposizione pasti caldi e letti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*