Trasporto pubblico: nel 2012 altri 4 milioni di tagli

Serviranno scelte importanti in previsione futura sul fronte del trasporto pubblico. Gli enti locali infatti, dopo essere riusciti per il 2011, nonostante i tagli governativi, a lasciare quasi inalterata la qualità del servizio, razionalizzando le risorse ed eliminando alcune tratte già coperte da altre linee, per il prossimo anno si troveranno di fronte a maggiori difficoltà, dovendo fare i conti con oltre 4 milioni di euro di trasferimenti in meno provenienti dalla Regione. Una situazione che diventa ancora più intricata anche perché, visti i tagli della manovra del governo di Ferragosto, non è ancora certa la riconferma da parte della Provincia del milione e 800 mila euro stanziato per il 2011 e dei 2 milioni e 300 mila euro messi a bilancio per quest’anno dall’amministrazione comunale. Al momento a rischio sono soprattutto le linee della Lam con minore utenza come quella Viola e l’Azzurra, mentre si dovrebbe cercare di puntare con decisione sulle tratte della Blu, Verde, Rossa e Arancione. Fondamentale in questo senso sarà uno studio sulla mobilità predisposto dalla Provincia, pronto per gli inizi di novembre, grazie al quale si saprà quali sono le linee meno utilizzate e quelle più funzionali alla cittadinanza. Intanto da un incontro tenuto in Regione, emerge anche l’idea di un treno veloce che colleghi in mezz’ora Firenze – Prato e Pistoia. Una soluzione che almeno in parte andrebbe ad alleviare i tagli al sistema del trasporto su gomma e che in termini pratici permetterebbe collegamenti fra Prato e Firenze in circa 10 minuti.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*