Tremila giovani al Pecci per la festa di chiusura
di “Live, l’arte incontra il Rock”

Circa tremila persone hanno preso parte ieri sera alla festa organizzata da Ceres e MTV con il Centro Pecci di Prato per l’evento di chiusura della mostra Live! l’arte incontra il Rock, curata da Marco Bazzini e Luca Beatrice. L’evento ha consentito di avvicinare il pubblico dei giovanissimi all’arte e soprattutto al Museo, offrendo un “prodotto” a loro più vicino come la musica. Grazie all’idea del direttore Marco Bazzini e del Presidente del Museo Pecci  Valdemaro Beccaglia di creare il circuito d’ingresso alla festa attraverso le sale espositive, un gran numero di ragazzi si sono soffermati ad ammirare le foto di Hendrix ma anche gli Andy Warhol, i Basquiat , Damian Hirst. “Live” è stata senza dubbio una delle mostre più visitate, recensite e apprezzate  del museo cittadino fino ad oggi. Nelle finalità della direzione del Museo c’è ora la forte volontà di fare girare la mostra come produzione del Centro Pecci.
La serata di ieri si è però conclusa con l’intervento della polizia, arrivata attorno alle 1,15 su richiesta di alcuni residenti disturbati dalla musica a tutto volume. Gli agenti hanno fatto spengere la musica, perché era stato da poco superato l’orario consentito, e hanno sedato una lite fra due giovani pratesi nel frattempo originatasi nelle vicinanze dell’anfiteatro del Pecci.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*