Un autunno da sfogliare, tre mesi di iniziative
per stimolare la lettura

Al via la quinta edizione della rassegna “Un autunno da sfogliare”. Tre mesi di iniziative, cento appuntamenti lungo tutto il territorio provinciale per trascorrere tanti momenti in compagnia dei libri, a cura del Sistema bibliotecario provinciale pratese in collaborazione con Provincia e Comune di Prato e Biblioteca Lazzerini. Fra le novità di quest’anno la sezione “Salgari. Sotto il segno dell’Avventura”, dedicata al grande scrittore di cui decorre il centenario della morte. Spazio anche alle iniziative legate al 150° anniversario dell’Unità d’Italia e a Biblioteche (A)per te! che consolida l’appuntamento con le aperture straordinarie. Dal 26 settembre al 17 dicembre, i lettori di ogni fascia d’età potranno cimentarsi in nuove frizzanti avventure che coniugano cultura e divertimento. Ma non solo. Il cartellone oltre agli spazi delle biblioteche si apre anche a luoghi insoliti, pub, musei, scuole, chiese e perfino ambulatori medici con un unico obiettivo: lasciarsi contagiare dalla passione per la lettura e far si che anche un solo incontro occasionale con i libri possa trasformarsi in un’affascinante scoperta e in una piacevole consuetudine. Obiettivi e programma dell’iniziativa sono stati presentati questa mattina dagli assessori alla cultura di Provincia e Comune, Edoardo Nesi e Anna Beltrame, insieme al direttore della Lazzerini Franco Neri. “In un momento particolare come quello attuale il sostegno alla cultura è una priorità, per questo, nonostante la situazione imponga tagli, come Provincia ho deciso di aumentare il contributo al Sistema bibliotecario provinciale, che fa un ottimo lavoro e realizza un progetto importante come “Un autunno da sfogliare” – ha esordito Nesi. La rassegna, dove incontri con autori, conferenze e aperture straordinarie si alternano a letture animate, giochi e laboratori all’interno di un cartellone ricco e suggestivo, propone oltre cento appuntamenti lungo tutto il territorio provinciale. “E’ importante trasmettere il valore e l’importanza della cultura e della letteratura – ha ricordato Beltrame – Questa rassegna si pone questo obiettivo e offre anche tante occasioni per frequentare le biblioteche, e la Lazzerini in particolare, come luogo di incontro e condivisione”. “Il calendario è il frutto di un tavolo di concertazione fra tutte le biblioteche del territorio provinciale appartenenti al Sistema bibliotecario – ha sottolineato Neri – un patrimonio di oltre sessanta istituzioni in rete delle quali la Lazzerini ha il coordinamento”. Con “Un Autunno da sfogliare”, il Sistema Bibliotecario aderisce anche alla campagna di comunicazione sulle biblioteche toscane, Tipi da biblioteca, promossa dall’assessorato alla Cultura della Regione Toscana. Tutte le iniziative sono a ingresso libero, la prenotazione è obbligatoria quando indicato da programma. Insieme alla Lazzerini, sono coinvolte le biblioteche comunali decentrate delle Circoscrizioni Nord e Ovest, le biblioteche scolastiche della Circoscrizione Nord e dell’istituto comprensivo Puddo, quelle di Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Vaiano e Vernio, il Centro di Documentazione Antiviolenza La Nara, la Biblioteca di Scienze Geo-ambientali e Planetarie, la Biblioteca Roncioniana, quella del Centro di Scienze Naturali, la Biblioteca del Polo Universitario di Prato, il Centro di Studi e Documentazione del CEIS, il Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza, il CID/Arti Visive del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, l’Archivio di Stato e infine la biblioteca dell’Istituto Internazionale di Storia Economica Datini. Il programma completo degli eventi è consultabile su: www.sistemabibliotecario.prato.it; ulteriori informazioni al numero 0574 1837845.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*