BASKET: LA MINORCONSUMO.IT SFIORA L’IMPRESA
CONTRO LA SUPERCORAZZATA LEGNANO

Legnano è forte; ha un Sacco strepitoso, un Bianchi dalla mano torrida ed un Leva determinante. Ma domenica, in un pomeriggio che il clima equatoriale ha trasformato le Toscanini in un autentico forno, i lombardi per tener fede ad una previsione che li vede primi pronosticati nella promozione alla A, hanno dovuto sudare le proverbiali 7 camicie per aver ragione di una scintillante Minorconsumo.it messa sotto alla fine solo a causa di pochissime proprie amnesie. Difetto questo dovuto all’esuberanza giovanile che coach Paludi va pian piano cercando di incanalare in binari più fruttuosi. Indubbiamente dispiace ai Dragons aver dovuto cedere, sia pure ad un avversario ben più quotato, soprattutto vincendo 3 tempi su 4 e dovendo rammaricarsi di quell’unico passaggio a vuoto del 2° parziale quando dal 23 a 15 si sono ritrovati in tre minuti sul 23 a 27; un parziale di 12 a 0 che avrebbe annientato chiunque, ma i rossoblu sono stati bravi a riorganizzarsi ed a rimettere la gara sul filo dell’equilibrio. All’intervallo sul 34 a 40 Legnano ha poi provato la fuga , ma uno stratosferico Corzani, autore di un incredibile 36 di valutazione, non lasciava scappare gli ospiti, che pur andando sul più 8 non davano la sensazione di poter chiudere la gara. A Corzani davano una mano Berlati e Corsi ed all’ultimo intervallo il tabellone segnava 53 a 58. Capecchi, pur senza allenamenti per 10 giorni, metteva due penetrazioni importanti e le triple di Buzzo e Moroni infuocavano ancor di più le Toscanini che diventavano un’autentica bolgia. Corzani (anche 11 falli subiti ed 8 recuperi) con un gioco da 3 punti dà il primo vantaggio a poco più di 2 minuti dalla sirena. Legnano vacilla anche perché Benzoni prende un tecnico per proteste. Berlati fa 1 su 2 ai liberi ed a 70 secondi dal termine il punteggio è fermo sul 69 pari. Anche Berlati, pochissimo tutelato in paint area si fa affibbiare un tecnico e coach Piva si attacca alla mano calda di Bianchi che mette la triple che costringe Prato al fallo sistematico. Aimaretti fa 2 su 4 e per Prato c’è ancora vita, ma il contropiede di Staino non trova il fondo della retina così come la successiva triple. A 25 secondi dal termine è 70 a 72, ma il fallo sistematico non paga nonostante capitan Corsi metta in un amen i 6 punti del definitivo 76 a 78 che lascia ai lanieri ben più di un po’ di amaro in bocca. Il basket è sport di cifre, anche se le cifre non spiegano tutto. Alla fine tuttavia il 19 su 25 dalla lunetta degli ospiti contro il 16 su 25 dei padroni di casa è determinante, ma le grandi squadre come la Royal, lo sono soprattutto quando sanno girare a proprio favore anche queste giornate dove gli avversari, giocando alla pari riescono a metterle in difficoltà. Per i Dragons la sensazione è che non manchi molto a fare quello scatto di qualità che servirà per raggiungere i risultati auspicati. Sabato prossimo c’è la difficile trasferta a Empoli contro l’USE in un campo fino ad adesso tabu per la Pallacanestro 2000 Prato. Se i Dragons vogliono mantenere la categoria ci sarà bisogno di fare risultato anche in campo esterno e c’è da esser certi che i ragazzi di coach Paludi non lasceranno niente di intentato. La telecronaca della gara Minorconsumo.it vs Royal Legnano sarà trasmessa da TV Prato mercoledì 5 alle ore 21 ed in replica il giorno successivo alle 24 circa.

MINORCONSUMO.IT vs ROYAL LEGNANO 76 a 78 (15 a 17 / 34 a 40 / 53 a 58)
PRATO: Buzzo 5 (1/1, 1/2), Berlati 14 (3/14, 2/6), Staino 4 (0/5 da 3), Capecchi 9 (3/5, 1./2), Cioni (0/2), Magni ne, Corsi 13 (4/7, 1/1), Vannoni 3 (0/3, 1/2), Moroni 6 (1/4, 1/3), Corzani 22 (6/11, 1/1). All. Paludi.
LEGNANO: Benzoni 8 (3/6, 0/3), Munini (0/1, 0/1), Aimaretti 8 (2/3, 0/1), Bianchi 22 (3/4, 4/7), Cagner ne, Sacco 16 (3/4, 2/3), Priuli 5 (1/4), Ferrari 5 (1/4, 1/7), Corno, (0/1 da 3), Leva 14 (3/3, 2/4); All. Piva.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*