Due negozi chiusi in centro dai Nas e polizia municipale. Gigliato d’argento al tenente Verzola

Una macelleria etnica chiusa provvisoriamente per carenze igienico-sanitarie, un minimarket straniero sospeso per mancanza delle indicazioni di provenienza dei prodotti venduti. Più un centinaio di chili di alimenti sequestrati per cattive condizioni di conservazione. E’ il bilancio di dieci giorni di controlli congiunti Nas-polizia municipale su 30 negozi, bar e ristoranti italiani e stranieri in città.
L’operazione è stata condotta in parallelo all’ordinaria attività che il Nas di Firenze ha svolto nell’arco dell’anno a Prato, in cui è stato concentrato oltre il il 10% degli interventi compiuti in Toscana. 165 le ispezioni in città nel 2011, con 20 infrazioni penali e 72 amministrative accertate. Le multe ammontano a 65 mila euro;13 i sequestri di alimenti per un valore di 98 mila euro.
In segno di ringraziamento per l’attività effettuata in città, il Comune ha donato al tenente Verzola, comandante del Nas di Firenze, il gigliato d’argento, simbolo di Prato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*