Finisce con l’auto nel fosso e picchia tre agenti
di polizia municipale

Ha sbandato nel percorrere una rotatoria in viale dell’Unione europea, attorno alle 23 di ieri sera, ed è finito con la propria auto in un fosso. Poco dopo, all’arrivo dei vigili urbani, si è rifiutato di sottoporsi ad alcoltest e ha picchiato gli agenti, danneggiando anche l’auto di servizio. Per questo un automobilista italiano di 42 anni, visibilmente alticcio, è stato tratto in arresto e poi denunciato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali volontarie plurime e rifiuto di accertamento della guida in stato di ebbrezza. Dopo aver trascorso la notte in una cella di sicurezza della Questura, l’uomo è stato processato per direttissima e condannato a nove mesi di reclusione, con sospensione della pena, e al risarcimento dei danni al veicolo e ai tre agenti, che hanno riportato lesioni guaribili in 4, 5 ed 8 giorni. L’automobilista ha subito anche le sanzioni amministrative e il ritiro della patente.
Oggi inoltre una pattuglia dell’Unità operativa motociclisti ha fermato in via Cavour A.E., 23 anni, cittadino albanese, che stava guidando un’auto sottoposta a sequestro e privo di patente di guida. E’ stato multato e denunciato all’Autorità Giudiziaria per guida senza patente e violazione degli obblighi di custodia dei beni sequestrati. Il veicolo è stato sequestrato.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*