“Guerra del gas”, slitta la sentenza del Tar
della Toscana

Slitta di alcuni giorni la sentenza del Tar della Toscana sulla cosiddetta “guerra del gas” fra Comune di Prato e Consiag. I giudici sono chiamati a pronunciarsi nel merito sulla legittimità della gara indetta dal Comune di Prato, che ha messo sul mercato la gestione del servizio di distribuzione e le reti del gas sul solo territorio comunale. Secondo Consiag il Comune, prima di andare a gara, avrebbe dovuto aspettare che la legge sulla gara nazionale di ambito terminasse l’iter con l’emissione dei decreti attuativi. Oggi presso il Tar della Toscana si è tenuta l’ultima udienza del procedimento. Parallelamente alla guerra legale, da mesi è in corso una trattativa tra Comune e Consiag, che ha visto due giorni fa l’assemblea dei soci della partecipata disporre una perizia sul valore dell’area ex Banci e su quello delle azioni Consiag. Sullo sfondo, l’ipotesi di una parziale dismissione di quote del Comune di Prato in cambio della cessione dell’area ex Banci.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*