Incendio Meccanò, Tempestini e “il metodo mafioso”

Estorsioni aggravate dal metodo mafioso. E’ una delle accuse che ieri ha portato in carcere Michele Tempestini, imprenditore pratese, proprietario del Central Park di Firenze, accusato di aver commissionato l’incendio doloso che nel 2008 distrusse la discoteca concorrente Meccanò. Nel servizio, i particolari delle indagini.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*