Omicidio di via Marx. Botta e risposta Ardita-Milone

“Un nuovo omicidio commesso con armi da fuoco in pieno centro insanguina la nostra città e mentre gli amministratori locali perdono tempo nell’autoelogiarsi sostenendo di spendere tanto per la sicurezza, la polizia soffoca per le eccessive indagini da svolgere e la città trema di paura”. Così il segretario provinciale dell’Idv Salvo Ardita commenta l’omicidio di ieri.
“L’Italia dei Valori chiede che la questione sicurezza sia affrontata da persone serie e in termini seri e non con una serie di pagliacciate che sovente abbiamo avuto modo di verificare” incalza Ardita.
“Se fosse stato l’ex poliziotto Ardita in servizio sarebbe riuscito a fare meglio dei suoi ex colleghi in questa e in altre circostanze simili? Sarebbe riuscito ad evitare questi episodi considerato il luogo dove si sono verificati e l’orario?” si chiede l’assessore alla sicurezza Aldo Milone. “Se è veramente così bravo e ha la giusta ricetta, la comunichi ai suoi ex colleghi i quali sicuramente saranno ben felici di metterla in pratica” chiosa Milone.

2 Commenti

  1. presto non usciremo più di casa la colpa di qualcuno sarà, in italia facciamo sempre a scarica barile ma intanto la situazione precipità speriamo bene ma la vedo dura ciao.

  2. ognuno ha la sua storia..questo giovane Deliu, che sicuramente in questura avranno conosciuto, giocava con armi giocattolo e in un’occasione un Giudice lo aveva anche fermato..e in quel momento ho pensato..poverino gioca.., e forse questo era il pensiero dei più. e..invece non giocava..faceva forse finta di giocare, ma non giocava. quì non si tratta nè di coprifuoco, nè di altro. si tratta di educazione di popoli che vengono da altri mondi, da altri paesi, e la polizia potrebbe mettere pattugliamenti ad ogni angolo, ma ci vogliono anni per acquisire istruzione
    ed educazione civica, o meglio dire coerenza con la nostra realtà sociale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*