RUGBY: CAVALIERI…BUONA LA PRIMA

I Cavalieri passano a Nicolosi e incamerano i primi cinque punti del proprio campionato. Penalizzazione annullata, vittoria conquistata e bonus centrato. In casa della matricola San Gregorio i tuttineri passano con una prestazione eccellente in attacco confermando individualita’ di grande spessore e un gioco di squadra sicuramente da formazione di rango. Cavalieri bene in attacco, un po’ meno in difesa dove concedono forse troppo ai padroni di casa che comunque dimostrano grinta e determinazione da tempo. Cosi’ come nelle precedenti uscite amichevoli sono spesso le ottimi individualita’ a fare la differenza per i tuttineri. L’inizio di partita vede il San Gregorio aggressivo nel tentativo di ribattere colpo su colpo gli attacchi dei Cavalieri. Al 3 Frati e De Rossi perdono Boscolo (possibile frattura in settimana gli accertamenti) al cui posto entra un ottimo Bernini. 1’ dopo i Cavalieri passono in vantaggio con la meta di Majstorovic  che finalizza un ottimo recupero di Von Grumbkow. Wakarua trasforma per il 7-0. Al 9 e’ invece una giocata di Berryman a portare i tuttineri oltre al break di vantaggio, con Wakarua che trasforma per il 14-0. Ma il San Gregorio ci tiene a fare bella figura davanti al proprio numeroso pubblico presente al Monti Rossi e realizza meritatamente la prima meta al 12 con il tallonatore Rampa dopo un azione della mischia e Pucciariello che trasforma per il 14-7. Al 14 Kolofai, poi costretto ad uscire per infortunio, trova per la terza volta la via della meta. Gli attacchi hanno spesso ragione delle difese: al 25 meta di Gillingham per il San Gregorio, al 28 realizzazione di Ngawini assicura ai Cavalieri anche il bonus. Pucciariello accorcia al 34, mentre al 39 la meta di Chiesa fissa il primo tempo sul 33 a 17. Nella ripresa I Cavalieri controllano e il San Gregorio appare forse un po’ stanco dopo i forsennati ritmi sostenuti dalle due squadre nel primo tempo. La meta di Von Grumbkow al 18 metta la parola fine al match. Nel finale di partita le mete di Damiani al 32 e Lupetti al 35 dilatano il punteggio, poi accorciato dalla meta finale dei padroni di casa a cui risponde, proprio prima del fischio finale un penalty di Wakarua da meta’ campo che con questi ultimi tre punti supera quota 800 punti con i Cavalieri, per il definitivo 24 a 55.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*