Seconda bisca cinese scoperta in due giorni
I carabinieri allertati dalla foga dei giocatori

Il troppo accanimento nel gioco ha fatto scoprire una bisca clandestina, allestita all’interno di un’abitazione di via Berruti. Sono state proprio le grida e i rumori che provenivano, questa notte, dalla casa ad attirare l’attenzione di una pattuglia di carabinieri del Nucleo radiomobile. I militari si sono fermati a controllare e, da una finestra aperta, hanno notato sei cinesi che stavano inequivocabilmente giocando d’azzardo intorno ad un tavolo, sul quale erano posate carte e denaro contante. I carabinieri sono allora entrati in azione, facendo irruzione nell’appartamento. Alla loro vista i sei giocatori hanno provato a far sparire soldi e carte, mentre alcuni cercavano di fuggire via. Ma sono stati tutti bloccati, identificati e denunciati per concorso in gioco d’azzardo. I carabinieri hanno poi sequestrato un mazzo di carte da poker e numerose tessere per il gioco cinese del Majong.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*