Segnali positivi dal mercato del lavoro

lavoro

lavoroMigliora la situazione del lavoro a Prato e provincia. Lo dice il report sul mercato del lavoro pratese che riguarda i primi 6 mesi del 2011 e che analizza il movimento di assunzioni e cessazioni, confermando il saldo positivo già registrato per tutto il 2010 e nel primo trimestre 2011. Complessivamente gli avviamenti al lavoro risultano fra gennaio e giugno 2011 superare le cessazioni di 2.607. Confrontando i numeri con lo stesso periodo 2010 si nota una crescita del 20%.
Anche i saldi per settore sono complessivamente positivi: soprattutto per i servizi alla persona, i servizi alle imprese, il tessile e il commercio. L’abbigliamento, che soffriva nel primo trimestre, torna col segno più, mentre compare il segno meno nella pubblica amministrazione, che paga lo scotto del patto di stabilità. Il totale delle movimentazioni in assunzione nel primo semestre 2011 è stato di 22.901 unità.
Ancora una volta le assunzioni sono caratterizzate da una netta prevalenza di contratti a tempo determinato in senso ampio. Le cose vanno sempre meglio per i lavoratori sopra i 25 anni. Dai 29 ai 39 anni il dato delle assunzioni schizza oltre il 50%, mentre i giovani under 25 hanno avuto il 4% di contratti in meno rispetto al 2010.
Nel primo semestre 2011 diminuiscono del 13,5% gli inserimenti nelle liste della mobilità rispetto allo stesso periodo del 2010.  Le procedure di cassa integrazione straordinaria nel primo semestre 2011 sono state avviate da 13 aziende. Hanno riguardato 338 lavoratori su 341 dipendenti totali, in calo rispetto al 2010.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*