VICENDA CONSIAG: FLI MINACCIA
DI USCIRE DALLA MAGGIORANZA

“Quando l’accordo su Consiag arriverà in consiglio comunale noi saremo fuori dalla maggioranza”. Futuro e Libertà non sosterrà più la giunta Cenni. La decisione è stata annunciata dal capogruppo Riccardo Bini, all’indomani del via libera all’unanimità da parte dell’assemblea dei soci di Consiag, ad effettuare perizie per stabilire il valore delle azioni della società e il valore dell’area ex Banci. Un primo passo verso la cessione di una parte delle quote di Consiag da parte del Comune di Prato, in cambio della vendita al Comune dell’area ex Banci. Proprio in disaccordo con questa ipotesi, è arrivata stamani la presa di posizione di Futuro e Libertà, che avrebbe voluto una totale dismissione delle partecipazioni del Comune in Consiag, per dare un segno reale di discontinuità con il passato. Secondo Bini, le risorse con cui Consiag liquiderebbe le quote al Comune di Prato sarebbero le stesse – circa 8 milioni – che la società dovrebbe comunque girare all’ente come dividendi non ancora distribuiti. Futuro e Libertà è critico anche sulla presunta clausola all’accordo che permetterebbe ai Comuni di riacquistare le quote Consiag dismesse entro cinque anni, ad un prezzo stabilito.

1 Commento

  1. Buonasera,vorrei solo che il sindaco Cenni facesse chiarezza sulla Consiag per troppi anni a fatto come voleva. Uscite del tutto da consiag

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*