9 Novembre 2011

Al Cicognini le arie dei più grandi compositori per una serata dedicata alla musica e al talento dei giovani


Una grande serata di musica con le arie dei più grandi compositori interpretate dai giovani talentuosi allievi dell’associazione Luciano Bettarini. Ma non solo. Una serata declinata anche all’impegno nella promozione della cultura a Prato. Si svolgerà venerdì 11 novembre alle 21 nel Teatro del convitto Cicognini lo spettacolo “Amore in musica, canzoni d’altri tempi” promosso da Terrena onlus e l’associazione musicale Luciano Bettarini con il patrocinio della Provincia di Prato. Un appuntamento che sarà anche un occasione per Terrena di premiare i ragazzi del liceo Brunelleschi di Montemurlo per i costumi realizzati in occasione della messa in scena di Bohème, l’opera lirica rappresentata lo scorso luglio al Castello dell’Imperatore di Prato da Operaltra. Hanno presentato l’iniziativa questa mattina i presidenti di Terrena, Alfio Tiezzi e dell’associazione Luciano Bettarini, Roberto Palma, insieme al presidente della Provincia Lamberto Gestri. “Iniziative come questa consolidano il ruolo fondamentale della cultura per il territorio e promuovono le giovani e talentuose generazioni future – ha detto Gestri, aggiungendo un particolare ringraziamento alle due associazioni per il loro l’importante lavoro svolto in questa direzione. Promozione della musica ma anche dell’impegno dei ragazzi sono i cardini su cui ruota l’appuntamento al Cicognini che vedrà impegnate sul palcoscenico le soprano Cecilia Chang, Paola Conca, Sunita Zucca, Gloria Bennati, insieme al tenore Matteo Benvenuti e al baritono Stefano Giannotti. La direzione artistica è affidata a Maria Luisa Zeri Bettarini, al pianoforte Beatrice Bartoli che accompagnerà i cantanti lungo un percorso musicale che attraversa le musiche di Gluck, Verdi, Bettarini, Gershwin, Toselli, Nardella, Trovajoli e tanti altri. Gli studenti premiati da Terrena, che in linea con la sua mission assegna ogni anno una borsa di studio a ragazzi meritevoli che coadiuvano lo sviluppo della cultura a Prato, sono: Matilde Gori, che si è aggiudicata in premio la borsa di studio da 500 euro; Ylenia Toccafondi e Anna Lusci che hanno invece vinto la possibilità di seguire uno stage nello studio dello stilista pratese Riccardo Rami.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments