Rapina in banca a Montemurlo. Rinchiusi in una stanza dipendenti
e clienti. 40 mila euro il bottino

Colpo grosso dei rapinatori che oggi hanno preso di mira la filiale della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia di Montemurlo. I banditi hanno agito apparentemente senza avere armi con sé, o almeno non le hanno utilizzate per minacciare dipendenti e clienti, e sono fuggiti con ben 40mila euro in contanti. L’azione si è svolta intorno alle 15 nell’agenzia che si trova in via Viaccia. I due rapinatori, uno dei quali travisato con una parrucca, sono entrati nella banca e hanno subito immobilizzato i due impiegati e i tre clienti che vi si trovavano. Poi hanno legato gli ostaggi con delle fascette di plastica e li hanno chiusi a chiave in una stanza, dopo essersi fatti consegnare i telefoni cellulari. A quel punto hanno atteso l’apertura a tempo della cassaforte e hanno prelevato i 40mila euro. Poi la fuga. L’allarme è scattato solo quando gli ostaggi sono riusciti a liberarsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Montemurlo, ma ormai dei banditi non c’era più traccia. Viste le modalità del colpo, è probabile che si tratta di una banda specializzata in colpi ai danni delle banche.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*