Due giovani cinesi picchiati e rapinati a distanza
di pochi minuti: la Volante ferma tre sospettati

Nel giro di pochi minuti due giovani cinesi sono stati rapinati, probabilmente dalla stessa banda di malviventi. La polizia, poi, ha fermato tre giovani rom che potrebbero essere implicati nella vicenda, anche se non c’è stato il riconoscimento certo da parte delle vittime. E’ accaduto ieri sera intorno alle 22.30. Prima una 24enne cinese è stata aggredita, picchiata e rapinata della borsa mentre era in via delle Gardenie. Ad agire sono stati tre giovani, descritti come dell’Est Europa, due dei quali a bordo di bicicletta. Mentre i poliziotti della Volante erano ancora in via delle Gardenie, è arrivata la segnalazione della seconda rapina. Stavolta in via Roubaix, di là della declassata ma facilmente raggiungibile da San Giusto attraverso il ponte ciclopedonale. Anche in questo caso la vittima era un giovane cinese di 20 anni, aggredito e rapinato del cellulare e del portafogli, con dentro 50 euro, da tre giovani dai tratti caucasici. La centrale operativa ha allora mandato in zona tutte le pattuglie e poco dopo, in via Nenni, sono stati fermati tre giovani rom, due dei quali a bordo di una bicicletta: i tre, con età di 17, 21 e 23 anni, vivono in alcuni camper parcheggiati in via Menichetti. Portati in questura, i tre giovani sono stati fatti vedere alle due vittime cinesi, che però non sono stati in grado di identificarli con certezza, anche se il ragazzo di 20 anni ha notato una forte somiglianza in almeno uno dei tre. Gli accertamenti sul loro conto, dunque, proseguiranno anche oggi.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*