I due nuovi autovelox sulla Declassata fanno settemila multe in 18 giorni

Sull’asfalto sono rimasti i segni di brusche frenate. Nella memoria della macchinetta le istantanee dei tanti che hanno sfrecciato oltre i limiti. Sono oltre 7 mila le infrazioni per eccesso di velocità, rilevate nei primi 18 giorni di attivazione dei due nuovi autovelox installati sulla Declassata, con una media di 400 multe al giorno. E pensare che la polizia municipale si è limitata a rilevare chi è transitato oltre i dieci chilometri in più rispetto al limite di velocità, fissato in quei tratti a 70 Km orari. Considerando anche una tolleranza ulteriore di 5 Km orari prevista per legge, sono circa 6300 gli automobilisti pratesi che hanno sfrecciato tra gli 86 e i 115 all’ora, ai quali verrà recapitata una multa di 159 euro con la decurtazione di 3 punti dalla patente. Calcolando soltanto queste multe, nelle casse comunali potrebbe entrare – entro sessanta giorni dalle notifiche – oltre un milione di euro.
Ancora più salata la contravvenzione per i 90 conducenti sorpresi a viaggiare sulla Declassata fra i 116 e i 135 km orari, con 500 euro di multa, 6 punti in meno e sospensione della patente. Ma c’è chi ha fatto peggio: 4 automobilisti hanno addirittura superato i 135 chilometri orari, con una punta di 163 all’ora. Per questi si profilano 779 euro di multa, dieci punti decurtati e sospensione della patente da sei mesi a un anno.

5 Commenti

  1. 18 giorni..Si potrebbe sapere a che perido si riferisce? I primi 18 giorni a partire dal? A leggerlo cosi sembrerebbe dal 16 ottobre; oppure si riferisce ad un altro periodo?

  2. i due autovelox sono entrati in funzione il 4 ottobre. I dati riportati, quelli finora disponibili, si riferiscono ai primi 18 giorni a partire da quella data.

  3. gli autovelox vanno benissimo,sono anche troppo visibili,e far rispettare la legge non è nè di destra nè di sinistra,è semplicemente giusto.
    Insieme agli autovelox e all’asfaltatura, avrei rifatto anche la segnaletica orizzontale,la cui mancanza è causa di incertezze alla guida e quindi di probabili incidenti.

  4. massimo non diciamo cavolate, gli autovelox non erano assolutamente visibili, specialmente di notte, non per altro nelle ultime settimane sono stati aggiunti pure degli illuminatori e poi se fossero stati ben visibili non vedo come oltre 7000 persone sarebbero potute essere state multate in 18 giorni!

    tra l’altro l’art 142 comma 6-bis del CDS reciterebbe: “6-bis. Le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili ,ricorrendo all’impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi,[…]”

    e guardacaso solo di recente sono stati aggiunti!

    non ammettere che il comune abbia fatto tutto questo solo per fare cassa è negare l’evidenza dei fatti.

  5. Caro Jacopo, quando si percorre una strada se ne devono osservare le regole,a cominciare dai limiti di velocità,ancor più quando il cartello che preavvisa il controllo elettronico della stessa è ben visibile e installato precedentemente all’autovelox. Per quanto riguarda le luci, di giorno non servono assolutamente a niente, se non a sprecare energia(anche se solare) per buona parte dei 7000 distratti ai quali evidentemente non è bastata nemmeno la luce del sole per occuparsi della guida sicura del proprio veicolo.
    Ti ricordo inoltre che su quella strada incrociano ogni giorno decine di migliaia di automobilisti che evidentemente … osservano le regole.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*