Perizia di Estra su reti e impianti del gas, il valore sale a 110 milioni di euro. “Il Comune adesso aggiorni il bando della gara”

Il valore delle reti e degli impianti per la distribuzione del gas nel territorio comunale di Prato ammonta a 110 milioni di euro. Lo dice la perizia che è stata consegnata oggi da Estra al Comune di Prato. La perizia sul valore delle reti, richiesta dalla stessa amministrazione comunale, è stata redatta da Gestir società modenese leader nel settore. E qui rischia di aprirsi l’ennesimo fronte di scontro. Il Comune, infatti, aveva individuato come valore delle reti un importo notevolmente inferiore, basandosi – spiegano da Estra -sulle perizie per il conferimento degli impianti avvenuto da Consiag ad Estra. Un valore che nasceva dal costo sostenuto, negli anni passati, per la realizzazione, diminuito degli ammortamenti effettuati. “Il valore della perizia consegnata – dicono ancora da via Panziera – è stato calcolato secondo quanto stabilito dal decreto Letta e cioè attualizzando ai prezzi odierni, il costo per realizzare reti e impianti, diminuito in base a dei coefficienti relativi alla vetustà delle infrastrutture. Per redigere la perizia sono occorsi quasi cinque mesi, un tempo molto breve rispetto a quelli standard, a testimonianza della volontà di fornire tutti gli elementi utili alla redazione di un corretto bando di gara. La normativa – chiude la nota – stabilisce che il valore delle reti sia concordato con il gestore uscente e quindi siamo certi che l’amministrazione comunale, eventualmente dopo le verifiche che deciderà di fare, e gli accordi che ne seguiranno, aggiorni il valore delle infrastrutture indicato nel bando”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*