Prostituta rapinata in Tangenziale: la polizia
intercetta i rapinatori e li arresta

Una prostituta albanese è stata rapinata questa notte, ma la polizia nel giro di poco è riuscita a intercettare l’auto dei malviventi e ad arrestarli. Con le manette ai polsi sono finiti un fiorentino di 28 anni e un pratese di 38, entrambi già pregiudicati. L’accusa, per entrambi, è di concorso in rapina aggravata. I fatti sono accaduti intorno alle 2.30 di questa notte. La vittima, un’albanese di 33 anni, residente a Forte dei Marmi, si stava prostituendo sul viale Nam Dhin quando è stata avvicinata da un giovane a bordo di una Renault Clio. La donna si è appartata con il cliente ma questi, all’improvviso, ha detto di appartenere alle forze dell’ordine. Poi ha obbligato la prostituta a consegnargli la borsa e l’ha fatta scendere dall’auto. La donna, nonostante lo spavento, è riuscita a prendere la targa della Clio e ha notato come il bandito avesse fatto salire subito dopo un complice. Così, nel giro di poco, una Volante ha intercettato l’auto all’incrocio tra via Pistoiese e via dell’Alberaccio. A bordo c’era ancora la borsa appena rapinata all’albanese che ha riconosciuto nel 28enne il suo aggressore.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*