Rugby: i Cavalieri non bissano l’impresa dello scorso anno. Il Newport passa al Lungobisenzio

Niente miracoli. I Cavalieri non ripetono lo splendido esordio della passata stagione in Amlin Challenge Cup e sono sconfitti per 33 a 3 dai Newport Gwent Dragons. Un punteggio fin troppo pesante, ma una vittoria mai in discussione con la formazione gallese sempre avanti nel punteggio e bravi a chiudere i conti gia’ ad inizio ripresa.

La partita

Emozione per l’entrata in campo e per l’esordio stagione dei tuttineri poi via per l’inizio del confronto con Newport. L’inizio del match vede i Cavalieri, con la inedita maglia di coppa che oltre al bianco e nero riporta anche il rosso e blu sulla manica a ricordare i colori cittadini, partire bene, ma sulla ripartenza dei dragoni, i gallesi passano in vantaggio all’3 con la meta messa a segno da Brew che salta i placcaggi di Ngawini e Berryman e vola in meta aprendo le marcature. Tovey trasforma per il 7-0 iniziale. Ma i cavalieri sono ben in partita attaccano, ci provano, vanno vicini alla meta e alla fine segnano grazie al piede di Wakarua, che al 9 dalla piazzola non sbaglia il penalty concesso per il fallo ripetuto dei giocatori gallesi. Ma i Cavalieri sbagliano qualche chiusura di troppo in difesa e cosi’ al 13 su iniziativa di Tovey, Sidoli trova ancora la via della meta, con lo stesso Tovey che trasforma, per il 3-14. La partita e’ dura e combattuta, i Cavalieri provano a reagire, ma quando entrano in possesso di palla Newport e’ sempre molto pericoloso. Nel finale di tempo, al 38 Cavalieri ancora pericolosissimi con una calcetto di Bocchino recuperato ai limite dei 22 avversari di Ngawini, poi palla da Patelli a Wakarua fermato solo ad un passo dalla meta dalla difesa del Newport. Si va cosi’ all’intervallo sul punteggio di 3-14 a favore dei Newport Gwent Dragons. Ad inizio ripresa i Cavalieri cambiano marcia. Al 4, Ngawini semina il panico nella difesa di Newport e arriva a 8 metri dalla meta dove viene fermato, Berryman commette avanti vanificando l’ottima occasione. A segno vanno invece ancora i Dragons con la meta messa a segno da Chavhanga  e trasformata da Tovey al 48 per il 3-21 che chiude in pratica il match. Al 60 Newport conquista anche il punto di bonus, andando a segno con la meta del pacchetto di mischia finalizzata da Evans con la realizzazione di Tovey. Dragoni ancora a segno 6 minuti dopo, per la quinta meta, messa a segno con un ripartenza da oltre meta’ campo con Thomas per il 33-3. Nell’altra sfida  del girone 1 il Perpignan ha sconfitto per 15 a 12 gli Exeter Chiefs, prossimi avversari dei pratesi in terra inglese tra una settimana.

I CAVALIERI PRATO – NEWPORT GWENT DRAGONS 3-33 ( ht. 3-14, Sabato 12 novembre, Stadio Lungobisenzio ore 14.30)
I Cavalieri Prato: 15 D Berryman; 14 R Wakarua, 13 D Majstorovic, 12 A Chiesa [capt], 11 B Ngwaini; 10 R Bocchino, 9 P Patelli;1  B Young, 2 L Giovanchelli, 3 T Ryan, 4 F Cazzola, 5 U Kolo’ofai, 6 L Petillo, 7 A Boscolo, 8 R Nifo Tautua. A disp.: 16 G Marino, 17 A Lupetti, 18 G Bernini, 19 E Leonardi, 20 M Frati, 21 C Von Grumbkov, 22 M Murgier, 23 C Garfagnoli
Newport Gwent Dragons: 15 M Thomas; 14 T Chavhanga, 13 A Hughes, 12 A Smith [capt], 11 A Brew; 10 J Tovey, 9 W Evans; 1 N Williams, 2 R Buckley, 3 D Way, 4 R Sidoli, 5 S Morgan, 6 D Lydiate, 7 G Thomas, 8 T Faletau. A disp.: 16 L Burns, 17 H Gustafson, 18 N Buck, 19 A Coombs, 20 L Evans, 21 J Bedford, 22 L Robling, 23 S Jones.
Arbitro: Mathieu Raynal (France)
Marcatori: 3′ Brew mt; Tovey tr (0-7); 9′ Wakarua cp (3-7); 13′ Sidoli mt; Tovey tr (3-14); 48′  Chavhanga mt, Tovbey tr; 60′ Evans mt, Tovey tr (3-28); 66′ Thomas mt (3-33)
Ammoniti: 47′ Boscolo;
Man of the match: Jason Tovey.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*