Sottopasso di via Ciulli. Svolta per la riapertura?

Si sblocca la vicenda del sottopasso di via Ciulli? Il punto interrogativo è d’obbligo, ma qualcosa sembra smuoversi. La Procura ha infatti inviato una lettera di risposta alla richiesta del sindaco di dissequestrare il sottopasso, chiuso dal 5 ottobre 2010 dopo l’allagamento che costò la vita a tre donne cinesi. La Procura avrebbe acconsentito alla riapertura previa messa in sicurezza della struttura. La soluzione sarebbe quella delle sbarre agli ingressi del sottopasso, che verrebbe chiuso in caso di pericolo. Il sottopasso per ora resterà comunque chiuso, ma i tecnici del Comune potranno effettuare sopralluoghi per studiare il da farsi. Spetterà poi alla Procura, una volta effettuati i lavori di controllo degli ingressi, dare l’ok alla riapertura. Il Comune spera che possa avvenire entro la prossima primavera.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*