RIFIUTI PORTA A PORTA, SI PARTE ANCHE A LA QUERCE

asm

asmTutto pronto per la raccolta dei rifiuti porta a porta anche nella macroarea La Querce. Il servizio, frutto della collaborazione tra Comune di Prato, Circoscrizione Prato Est e ASM, verrà introdotto lunedì 5 dicembre e rappresenta un ulteriore tassello al porta a porta nel territorio di Prato dopo il centro storico e le macroaree Galceti, Santa Lucia, Cilianuzzo, La Pietà. 
Nella macroarea La Querce debutta, ed è questa l’unica novità rispetto alle altre zone, la campana verde che servirà per il conferimento del vetro.
Complessivamente la raccolta dei rifiuti porta a porta interessa 2.196 famiglie per un totale di 5.515 persone e 344 utenze non domestiche. Per macroarea La Querce si intende la zona che dal Ponte Petrino si estende fino ai confini con i comuni di Calenzano e Campi Bisenzio inclusa l’area di Gonfienti, mentre a sud il confine è il fiume Bisenzio; è compresa anche via De Gasperi, mentre il tratto di viale della Repubblica che passa al porta a porta è quello tra il Ponte Petrino e viale Montegrappa; infine, è inserito anche un breve tratto di viale Montegrappa, vale a dire quello prossimo alla rotonda Montegrappa/Repubblica.  
Cassonetti addio, serve solo la campana. Niente più cassonetti stradali. Dal 5 dicembre non servono: i rifiuti si espongono direttamente davanti alla porta di casa. Resta solo la campana che però cambia colore: non più blu, ma verde. Nella campana dovrà essere conferito solo il vetro, mentre plastica e lattine restano insieme e vengono ritirati porta a porta.
Rifiuti, quando esporli. Ogni tipologia di rifiuto ha un suo giorno dedicato: la frazione organica viene ritirata il giovedì e il venerdì; il martedì tocca all’indifferenziato; il mercoledì a carta, cartone e tetrapak; il venerdì, infine, è il giorno di plastica e lattine. I rifiuti devono essere esposti tra le 21.00 del giorno precedente e le 5.00 del giorno di ritiro. Per fare un esempio pratico: carta, cartone e tetrapak devono essere esposti davanti alla porta di casa tra le 21.00 del martedì e le 5.00 del mercoledì.
Un kit per differenziare. Ai cittadini sono stati consegnati bidoncini e sacchi per la raccolta differenziata dei rifiuti. Un contenitore per l’indifferenziato, contenitori e sacchetti per l’organico, sacchi per plastica e lattine, sacchi per il vetro da svuotare nelle campane. Il kit varia a seconda delle utenze: per le singole i bidoni sono più piccoli, per le condominiali più grandi. Carta e cartone devono essere esposti impilati o chiusi in scatole, o in sacchetti di carta, o in sacchi di cartone. Ogni contenitore è identificato da un codice abbinato all’utenza sia che si tratti di una singola che di una condominiale. I contenitori devono essere sempre tenuti su area privata ed esposti solo per il ritiro dei rifiuti e solo quando pieni (fatta eccezione per l’organico). Una volta ritirati i rifiuti, i bidoni devono essere subito rimessi su area privata.
Occhio alla differenziata.  A parte il vetro che abbandona plastica e lattine, le regole di una corretta raccolta differenziata restano quelle di sempre. E’ sufficiente un po’ di attenzione e il rispetto di qualche semplice regola per contribuire in modo decisivo alla raccolta differenziata e a due obiettivi principali: l’incremento della quantità e il miglioramento della qualità.
Calendario multilingue. Il kit consegnato alle utenze domestiche e non domestiche si compone, oltre che di bidoni, bidoncini e sacchi, anche di materiale informativo. Spicca l’utilissimo calendario che riporta, giorno per giorno, il rifiuto che viene ritirato e che quindi deve essere esposto. Un calendario speciale, tradotto anche in inglese, cinese e arabo per far comprendere a tutti la modalità del nuovo servizio di raccolta dei rifiuti. In più, il calendario diventa indispensabile nei giorni festivi per non sbagliare l’esposizione. Per esempio, giovedì 8 dicembre viene ritirato l’organico, così come il 26, mentre nel giorno dell’Epifania si espone plastica e lattine; in altri giorni festivi il servizio non viene effettuato ma recuperato prima o dopo. Inoltre il calendario riporta il dettaglio della corretta raccolta differenziata.
Rifiutario, per saperne di più. Sul sito www.asmprato.it è in linea il “Rifiutario”, ovvero il dizionario dei rifiuti che chiarisce dove deve essere conferito questo o quel rifiuto. Attualmente ci sono oltre 220 nomi di oggetti, ma il numero può essere incrementato all’infinito anche grazie alla partecipazione dei cittadini: chi non trova l’oggetto a cui è interessato, infatti, può compliare un form che arriva subito ad ASM che provvede all’aggiornamento.
Rifiuti ingombranti e non solo. Per gli ingombranti e le grosse quantità di sfalci e potature resta attivo il servizio di ritiro gratuito a domicilio. Prenotazioni al call center, 0574.7081, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30. Per altri piccoli rifiuti sono disponibili servizi specifici: le pile possono essere conferite negli appositi secchielli ubicati all’interno dei negozi rivenditori, supermercati, tabaccherie, negozi di ferramenta. I farmaci scaduti o inutilizzabili si possono buttare nei contenitori situati in tutte le farmacie.
Per quanto riguarda l’olio da cucina, è possibile conferire recipienti e bottiglie presso i punti raccolta organizzati alla pizzeria La Macine in via Firenze 253, tutti i giorni dalle 17.00 alle 24.00, e al circolo I Risorti di via Firenze 323, tutti i giorni dalle 13.00 alle 24.00.
Gli indumenti usati vengono ritirati porta a porta nel periodo del cambio di stagione: due volte a primavera e altrettanti in autunno. Le date vengono comunicate via via in tempo utile per riempire i sacchi e esporli.
Infine il compost, uno speciale bidoncino attraverso il quale produrre ottimo terriccio. Il compost viene dato in comodato d’uso gratuito ai proprietari di orti e giardini: un processo naturale di distruzione dei rifiuti organici, consente di ottenere un buon concime. Per ulteriori informazioni occorre contattare il call center di ASM.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*