Caso Estra-Antitrust. Il Pdl presenterà un’interrogazione congiunta in tutti i consigli comunali della provincia guidati da sindaci del Pd

Non si placa la polemica nei rapporti fra il Comune di Prato, i vertici del cda di Estra, il Partito Democratico e il Popolo della Libertà. Dopo la relazione dell’Antitrust, questa volta a passare all’attacco sono i capigruppo nei comuni della provincia del Pdl che presenteranno una interrogazione nei vari consigli comunali per chiedere spiegazione ai sindaci sul loro possibile coinvolgimento nella vicenda. In particolare dal Pdl si chiede di chiarire le posizioni sulle mail, uscite anche a mezzo stampa, per adottare una strategia difensiva comune e di spiegare se effettivamente si sono rifiutati di fornire alcuni dati al Comune di Prato. Il Pdl a conclusione del testo invita anche alle dimissioni non solo di Abati ma di tutto il cda di Consiag coinvolto nella vicenda. Intanto la vicenda Consiag fa discutere anche all’interno del Pd. Dopo il botta e risposta fra l’ex assessore Ciuoffo, che ha chiesto una riflessione interna al partito sul caso, e il segretario Ilaria Bugetti che ha sottolineato come la vicenda potesse essere chiarita con una semplice telefonata e non tramite i giornali, interviene anche il consigliere comunale Pd, Matteo Biffoni. “Bugetti farebbe bene a chiedersi il perché una parte del partito senta l’esigenza di un confronto – commenta Biffoni – Il Pd deve essere presente con tutta la sua forza e le sue diverse esperienze, se manca il dialogo interno però l’unica strada è quella dei giornali”.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*