Censimento, il 75% delle famiglie lo ha già compilato. I cinesi preferiscono il web

Il Comune di Prato ha raggiunto il 75 per cento complessivo delle risposte, almeno 10 punti sopra la media, del Censimento 2011, che significa che 56.710 famiglie hanno già provveduto a fare il proprio dovere, ne mancano ancora 18.904, ma il lavoro dei rilevatori per il ritiro presso le abitazioni è già iniziato dal 21 novembre. La previsione è di concludere questa attività entro la fine di febbraio.
Anche le risposte via web continuano a salire e siamo arrivati al 27,5 per cento (corrispondenti a circa 20.800 questionari), forse merito del concorso “Censiti e Premiati” che anche questa settimana, per la settima ed ultima volta, ha premiato Huang Xixi, un cittadino cinese giovanissimo, che abita nel centro storico. Il 17 dicembre ci sarà la cerimonia di consegna ufficiale a tutti i vincitori da parte dell’assessore alla Statistica Anna Lisa Nocentini. La comunità cinese ha preferito per il 25 per cento la risposta via web ed ora sembra aver intensificato il numero di riconsegne al nostro centro di raccolta, in una settimana la loro affluenza è aumentata di 15 punti percentuali.
In questi primi 10 giorni sono già stati ritirati circa 1500 questionari presso le abitazioni ed altri 3.780 sono ritornati spontaneamente dopo la sollecitazione del rilevatore.
Occorre ricordare che chi non collabora e si rifiuterà di riconsegnare il questionario compilato dovrà essere segnalato all’ISTAT che emetterà nei confronti del cittadino una sanzione che può andare da 400 ai 2mila euro.
I rilevatori sono pagati dal Comune ed aiutano le famiglie in modo del tutto gratuito. Sono riconoscibili grazie al cartellino fornito dall’ISTAT che contiene foto e generalità, le quali potranno essere controllate con una telefonata al numero verde dell’Ufficio di Censimento 800301650.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*