Quindicenne scappa di casa, ritrovata dopo oltre un mese grazie a un social network

Era nascosta a Prato, a casa di un amico, la ragazzina cinese di 15 anni che da più di un mese si era allontanata dalla sua casa di Firenze. A rintracciarla sono stati i poliziotti di Firenze Rifredi anche grazie ad un social network molto diffuso tra i giovani cinesi, “Qq”. Adesso l’amico, che ha 21 anni e vive a Narnali, rischia di finire nei guai, visto che è stato denunciato per il reato di sottrazione di minore. La ragazzina, invece, è tornata con i genitori.
La vicenda era iniziata lo scorso 20 ottobre, quando la madre della ragazzina ne aveva denunciato la scomparsa. Inizialmente le indagini si erano indirizzate verso la pista del possibile sequestro, ma ben presto era venuto fuori il vero motivo dell’allontanamento: un banale litigio della 15enne con i genitori. Da quel momento, però, si erano perse le tracce della ragazzina, finché un testimone ha raccontato alla polizia di Firenze di aver visto la ragazzina salire su una station wagon scura. A quel punto gli inquirenti hanno chiesto l’aiuto di un interprete che ha passato al setaccio il profilo della 15enne appunto su “Qq”. E alla fine è saltata fuori una foto dove si vedeva proprio la stessa auto. Da lì, si è passati ad identificare il conducente, che è risultato essere il cinese di 21 anni residente a Prato, nella cui casa è stata ritrovata la 15enne. Il giovane, che è figlio di una coppia di imprenditori, è rimasto sorpreso quando i poliziotti gli hanno contestato le accuse: lui, ha spiegato, voleva solo dare una mano all’amica.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*