Pallavolo femminile, il Project vince al tie break. Il Viva Volley conquista il derby contro Viaccia

Due vittorie e due sconfitte. Con questo bilancio si chiude l’anno per le compagini della pallavolo femminile pratese impegnate nel weekend nel campionato di serie D.

Serie D Femminile Girone B

Ariete Prato Volley Project – Fondi Rustici Volley Peccioli 3-2 (27-25; 20-25; 23-25; 25-13; 15-10), Palestra San Paolo, arbitro Micheletti.

Vittoria ma che sofferenza. Con il Pvp le emozioni non mancano mai anche se a volte i suoi tifosi se le risparmierebbero volentieri. Con Peccioli la sfida termina con un tie break al cardiopalma al termine di una sfida non bella ma sicuramente carica di tensioni. Prato, specialmente dopo al sconfitta con l’Elba, voleva e doveva vincere e da questo punto di vista si può dire missione compiuta. Certo i due punti soddisfano solo parzialmente Innocenti ed il suo gruppo che a tratti hanno dimostrato di avere qualcosa in più delle ospiti. A tratti, però, e quello della continuità è il difetto di questa squadra. Primo set mal giocato ma vinto con una bella rimonta finale, secondo parziale perso senza recriminazioni. Nel terzo una sciagurata cattiva gestione di un vantaggio iniziale importante (10-4) ed un finale di parziale altrettanto sciagurato con errori decisivi dal 22-22 al 22-24 ospite. Nel Quarto e nel quinto, poi, solo PVP a comandare e festa finale per due punti che non saranno il massimo ma che garantiscono all’Ariete PVP festività serene. La rosa del Ariete Prato Volley Project: Rinaldi, Borchi, Becucci, Cafissi, Moretto, Carovani, Legnini, Dellernia, Agostini, Belli, Campostrini, Simonetti, Sarti. All. Innocenti.

Serie D Girone A – Pallavolo Carmignano – Liberi e Forti 1914 1-3 (21-25; 25-18; 23-25; 11-25), Palestra Il Pontormo, arbitro Barbafiera

Serie D Girone C – Viva Volley – Volley Viaccia 3-0 (25-23; 25-15; 25-15), Palestra Sem Benelli Iolo, arbitro Pranzini

Nel Girone A Carmignano senza Bombardieri, malata, Frosini, infortunata, e, dal terzo parziale, anche senza Rossi, difficile chiedere di più alla squadra di Camponovo. Tanto cuore ma fortuna zero per Carmignano. Primo set lottato alla pari fino al 21-22 e cioè fino a che la ricezione di casa non andava in tilt consentendo la chiusura ospite. Nel secondo set ruoli ribaltati e Carmignano a scappare sul 13-7 e 20-11 e chiusura serena. Nel terzo Carmignano e Liberi e Forti punto su punto ma sul 9-11 arrivava l’infortunio di Sara Rossi a cambiare gli equilibri. Rensi si prendeva sulle spalle la squadra. Difendeva, riceveva ed attaccava la numero dieci di casa trascinando il gruppo fino al 23-23. Lo sprint finale era però delle ospiti. Nel terzo Carmignano stanca e sfiduciata ed ospiti senza problemi.

Nel Girone C in programma il derby pratese. Una sfida che ha richiamato alla Sem Benelli di Iolo il pubblico delle grandi occasioni e che ha visto il Viva di Massimo Campolongo vincere meritatamente. Un match combattuto nel primo parziale, dove il Viva non amministrava al meglio un vantaggio importante (20-12) e Viaccia riusciva a rimontare fino al 23-23 prima di incappare in due sciocchezze e perdere. Nei due set successivi, invece, Viva a comandare e Viaccia a soffrire maledettamente in ricezione. Due parziali senza storia che fotografano al meglio il momento delle due squadre.

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*