10 Luglio 2014

Calo di iscrizioni ai nidi: chiudono tre strutture


Tre asili nido della rete comunale sospendono l’attività per un anno. La “Valle incantata” a Santa Lucia, “La Mongolfiera” di via Fiorentina e “Il Castellare” di via Cialdini, a settembre non riapriranno a causa del crollo delle iscrizioni. In seguito a questa decisione, si è svolto un incontro tra Comune e sindacati, da cui è emersa la volontà dell’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore all’Istruzione pubblica Mara Grazia Ciambellotti e del sindaco Matteo Biffoni, di non arrivare alla chiusura definitiva delle strutture. “Durante questo periodo di sospensione lavoreremo per rivitalizzare il sistema degli asili nido – ha spiegato l’assessore Ciambellotti – al contempo, ci impegneremo per approfondire il fenomeno del calo delle domande e attivare tutti gli incentivi possibili per riportare i bambini a frequentare i nidi”. Non si può negare che la crisi economica, dovuta alla perdita del lavoro, abbia contribuito pesantemente a indebolire la rete delle strutture per l’infanzia, di cui fanno parte 10 asili. “Complessivamente le domande di iscrizione sono scese da 1.200 nel 2009 a 800 nel 2011, fino a 450 – ha fatto notare l’assessore – la diminuzione del numero di richieste è un elemento da non sottovalutare, ma noi crediamo fortemente che la presenza del pubblico nei nidi sia un presidio di qualità necessario. Anche per questo stiamo valutando l’ipotesi di rivedere il sistema individuando forme di flessibilità che possano andare incontro alle esigenze delle famiglie, alle prese con nuove forme di lavoro”.

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Miryan
Miryan
7 anni fa

Forse se costassero meno le rette mensili le iscrizioni ci sarebbero,ma siccome mettere un bimbo al nido equivale a più di mezzo stipendio uno si arrangia e arruola i nonni!!!!