Gonfienti, il Consiglio regionale approva la risoluzione per l’acquisizione dell’area

Gli impegni della giunta toscana per l’acquisizione dell’area degli scavi archeologici di Gonfienti entrano nel Documento annuale di programmazione della Regione. Questo grazie a una risoluzione, proposta dal consigliere pratese Fabrizio Mattei (PD), votata oggi dall’Aula con un voto bipartisan (solo due astenuti).

Nella risoluzione si fa riferimento alla “necessità di valorizzare il patrimonio storico e archeologico della Toscana”, enunciata dal Documento di programmazione, e viene ricordata “la grande rilevanza archeologica del sito etrusco di Gonfienti a Prato e la necessità di urgenti interventi di salvaguardia e valorizzazione dell’intera area archeologica”.
Quindi per la giunta regionale si tratta ora di “dare seguito agli impegni già annunciati e sottoscritti per l’acquisizione dell’area al patrimonio disponibile della Regione Toscana, oggi di proprietà della società dell’Interporto della Toscana Centrale e consentire finalmente la realizzazione di un progetto adeguato e concreto per il recupero e la valorizzazione di uno dei siti archeologici e etruschi più importanti del nostro del Paese”.
“Sono molto soddisfatto per questo voto – commenta Fabrizio Mattei – e continuerò a seguire da vicino la vicenda, affinché questa volontà di acquisizione dell’area, ribadita anche dal Consiglio regionale, possa concretizzarsi rapidamente”.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*