Sicurezza, viadotto del Soccorso, scuola: il centrodestra boccia i primi due mesi della giunta Biffoni

A due mesi dall’insediamento della nuova giunta targata Biffoni, l’opposizione trae un bilancio delle iniziative fin qui messe in campo: dal problema immigrazione alla viabilità fino ai servizi scolastici il giudizio espresso dai consiglieri dell’opposizione di centrodestra non è positivo. L’ex sindaco Roberto Cenni mette in luce il calo dei visitatori a Palazzo Pretorio. «Nessuno se ne è accorto ma siamo passati dai 2500-3000 mila a settimana a poco più di 200, dopo tutti i soldi che sono stati spesi per restaurarlo», afferma Cenni. Nutre perplessità anche sul viadotto del Soccorso. «I soldi ci sono così come il progetto, se si vuole cambiare basta dirlo. I cittadini però devono sapere che in tal caso bisognerà ricominciare l’iter da capo e passeranno altri anni» ha aggiunto Cenni. Per quanto riguarda sicurezza e immigrazione l’ex assessore Aldo Milone, anche alla luce degli ultimi fatti accaduti in via Filzi, si dice contrario al patto di fiducia proposto pochi giorni fa dalla regione Toscana e torna ad attaccare il presidente Enrico Rossi. «Invito Biffoni a non firmare quel patto, che è una cosa inattuabile – dice Milone -. I nuovi ispettori che dovrebbero arrivare a settembre dovranno giocoforza entrare nel gruppo Interforze. Rossi la deve smettere di dire di voler fare i controlli; a decidere saranno prefetto e questore, lui non ha nessun titolo per dirigere questo tipo di controlli». Secondo l’opposizione il bilancio è negativo anche sul fronte istruzione. Tre asili nido hanno chiuso e la regione ha improvvisamente dimezzato le risorse per l’offerta formativa delle scuole. «Vorrei che la giunta battesse i pugni sul tavolo, denunciando questa cosa», sostiene Rita Pieri, consigliere comunale di Forza Italia.

5 Commenti

  1. Ricordate alla Pieri che fino a 2 mesi fa era lei l’assessore alla pubblica istruzione e se sono stati sospesi la colpa e’ sua e della giunta Cenni

  2. Oppure della regione Toscana e del presidentissimo Rossi che preferisce spendere quattrini per il raddoppio della pista di peretola e per il nuovo ospedale piu piccolo e con tutti i problemi che tutti conoscono (tant e che stanno valutando di riaprire alcuni reparti del vecchio)…ehh si proprio tutta colpa della precedente giunta…poi magari se bloccano i finanziamenti per il raddoppio al soccorso e sempre colpa della precedente giunta?

  3. Dovrebbero silo star e zitti visto come hanno lasciato Prato dopo il loro operato.

  4. Ricordate i in Italia ruba solo la destra a sinistra no e se lo fanno”è si son tutti uguali “se 30 parà insieme all unico superstite di El Alamein cantano una vecchia canzone fascista succede la fine del mondo , se a sinistra cantano 10 100 1000 nassyria nessuno si indignia. A sinistra è tutto giusto e fatto bene a destra è tutto marcio

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*