Domani al via l’asta su Ebay per la vendita di quattro autovetture del Comune

Si aprirà domani, lunedì 3 novembre, l’asta su Ebay (www.ebay.it) voluta dall’Amministrazione comunale per mettere in vendita le 4 autovetture assegnate in precedenza alle Circoscrizioni e dismesse mesi fa. Le inserzioni resteranno visibili fino a mercoledì 12 novembre, il tempo utile per consentire ai potenziali acquirenti di avanzare le offerte economiche.

I veicoli, a benzina o benzina e metano, sono tutti in buone condizioni e hanno una base d’asta che oscilla tra i 2mila e i 4.900 euro: si tratta, in particolare, di mezzi immatricolati nel 2007, 2010 e 2011 che non hanno percorso più 21mila km e che risultano essere in regola con revisioni, collaudi e tassa di proprietà. Le auto potranno essere visionate nei soli 10 giorni di durata dell’inserzione previo appuntamento telefonico da richiedere ai seguenti numeri del Provveditorato Acquisti ed Economato: 0574-1835949 o 0574-1835960.

Le autovetture saranno aggiudicate al cliente che presenterà sul portale l’offerta economicamente più alta rispetto al prezzo a base d’asta previsto per ogni singolo automezzo. Il pagamento del prezzo offerto dovrà poi essere effettuato tramite bonifico bancario in favore del Comune di Prato. Sul sito Ebay sarà possibile consultare l’avviso d’asta, oltre che sul sito internet dell’Amministrazione (www.comune.prato.it).

La dismissione dei 4 veicoli è stata decisa dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore al Bilancio Monia Faltoni, nell’ottica di ottimizzare e razionalizzare le spese sostenute per le auto di servizio del Comune. Contestualmente alla cessione delle auto è stato inoltre approvato anche l’avvio alla prima esperienza di car sharing interno per altri 32 mezzi, realizzato attraverso un sistema software per la gestione delle prenotazioni e la distribuzione delle chiavi.

1 Commento

  1. Ecco un altra Renzata del nostro sindaco !!! E che fai come renzi che svende i rottami con chilometri !! Ancora le macchine buone Maserati etc un di sono viste!!! E questi che vogliono vendere!! Ma via via…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*