Escalation di scippi e rapine: quattro casi in poche ore, le donne il bersaglio preferito dai malviventi

Altra giornata campale, quella di ieri, sul fronte della sicurezza. In poche ore si sono registrati uno scippo, un tentato borseggio e due rapine in strada ad opera di diversi malviventi. Il primo caso risale alla mattina, quando un’anziana di 77 anni, appena uscita di casa in via Garigliano, ai Ciliani, è stata derubata della borsa da parte di uno sconosciuto a bordo di un ciclomotore. Magro il bottino: appena 40 euro, ma l’anziana, che per fortuna non ha riportato ferite, si è vista sottrarre anche le ricette mediche e le chiavi di casa.
Colpo infruttuoso nel pomeriggio, in via Adamello, a Narnali, dove una donna di 66 anni ha resistito al tentativo di borseggio da parte del conducente di uno scooter, con volto coperto da casco integrale, che l’ha aggredita alle spalle. La vittima è caduta a terra, pocurandosi la contusione ad una spalla, ed è stata trasportata al pronto soccorso.
Gli altri due colpi sono avvenuti in serata. Alle 20,20 una cittadina cinese di 32 anni, mentra camminava nel tratto da via Valentini a via Torelli, è stata seguita da tre giovani sconosciuti che le hanno strappato di dosso la borsa e sono fuggiti a piedi.
Infine alle 22, una seconda rapina è stata messa a  segno in via Filzi. Due persone, verosimilmente nordafricani, hanno avvicinato la vittima con la scusa di chiedergli una sigaretta. Mentre estraeva il pacchetto dalla tasca, l’uomo, un cittadino cinese, si è visto puntare un coltello all’addome. I malviventi si sono fatti consegnare il giubbotto con le chiavi di casa e dell’auto. Queste ultime sono poi state ritrovate a poca distanza. Per tutti e quattro gli episodi sono intervenute le volanti della polizia, a cui sono affidate le indagini.

14 Commenti

  1. Premetto che non sono razzista, ma il fatto è evidente: la maggior parte dei reati li commettono gli stranieri. Questi che sono delinquenti vanno mandati tutti a casa loro!!!

  2. Scusate ma mi ricordo male o qualcuno fino a poco tempo fa dava la colpa di tutta questa delinquenza a sindaco Cenni e a Aldo Milone ????? Ora mi aspetto che chi in passato a scagliato la pietra ora le riscagli addosso a biffoni !!!!

  3. Eccerto…Prima era colpa di Cenni e Milone.
    Quelli prima di Cenni e Milone non avevano colpa.
    Quello di ora, che trova il tempo SOLO per dare soldi a Rossi, non ha colpa.

    Complimenti a chi ha rimesso Prato in mano a incompetenti burattini!

    P.S.: quando le telecamere le mettevano altri erano inutili, adesso che le mettono loro sono la soluzione a tutti i mali!

    #lasolitafuffa

  4. vorrei sapere cosa intende fare il Prefetto, e il Questore ? qui la situazione precipita, diavolo,
    uscite dal torpore….

  5. E meno male che c’è Biffoni adesso altrimenti da secondi passavamo a primi nella classifica sulla delinquenza. Adesso gli basta fare poco per rendere Prato migliore di come ci é stata lasciata. Ma deve muoversi sennò prende tutte le colpe lui.

  6. Come , una settimana dopo l insediamento di cenni voi di sinistra dicevate che era tutta colpa di Cenni!! .Ma tf sei dimenticato forse il SEGRETO sondaggio che fece il PD da quale emerse chiaramente che i cittadini di Prato non avrebbero votato il partito democratico perché durante la reggenza romagnoli NULLA FU FATTO e SPECIALMENTE in tema Di SICUREZZA . Cavolo avete una memoria corta su quello che vi pare!!!!

  7. Avete perso e siamo in un paese democratico perciò adesso aspetteremo 5 anni e poi decideremo se premiare o no questa giunta. Intanto rosicate in silenzio grazie.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*