La fibra ottica arriva in Val di Bisenzio. Iniziati i lavori di posa fra Terrigoli e Mercatale di Vernio

Un borgo della Val di Bisenzio

Sono partiti da qualche giorno, la data ufficiale è il 19 novembre, i lavori per la posa della fibra ottica in Val di Bisenzio, struttura indispensabile per portare la banda larga in questa zona della provincia.
Il cantiere, posizionato attualmente fra Terrigoli e Mercatale di Vernio, è gestito dalla SITE Spa attraverso un appalto della INFRATEL Italia, la società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico, che è soggetto attuatore del piano nazionale banda larga.
“Al di là dei disagi per i lavori sulla strada, che al momento speriamo siano minimi perché siamo in zone con traffico limitato, è senz’altro una buona notizia – commenta il vice presidente della Provincia Emiliano Citarella – Per le imprese e per il sistema turistico-ricettivo si tratta di poter avere accesso e di poter offrire nuovi importanti servizi. Per i cittadini un buon strumento per abbattere il digita divide”.
Si lavora sulla SR 325 utilizzando il senso unico alternato con un semaforo funzionante in prevalenza nelle ore diurne (dalle 8,30 alle 16,30). I lavori in questa zona dureranno almeno 3 settimane, poi il cantiere si sposterà a nord, verso San Quirico. E’ stata la stessa Provincia a prendere accordi perché si iniziasse dalla parte alta della Val di Bisenzio, in modo che per il momento si incidesse su zone a minor traffico, visti i numerosi cantieri presenti al momento sulla SR 325.
L’intervento che porterà la fibra ottica in Val di Bisenzio è reso possibile da un accordo, firmato ormai due anni fa dalla Provincia con la Regione Toscana che impegnava complessivamente 1,6 milioni di euro, dei quali 1 milione messi a disposizione dalla Regione e 600 mila dalla Provincia. L’accordo aveva l’obiettivo di portare la banda larga anche nelle zone che ne sono sprovviste oppure sono raggiunte da connessioni adsl di portata non sufficiente, considerando le infrastrutture immateriali decisive, al pari di quelle materiali, per il rilancio dell’economia locale. La posa della fibra ottica e l’impiego di soluzioni wireless renderà infatti possibile lo sviluppo della rete laddove gli operatori commerciali non intervengono perchè non lo considerano abbastanza remunerativo.

1 Commento

  1. Ma non ci prendiamo in giro, al momento stanno mettendo soltanto il tubo per la fibra ottica. Tra il tubo e il servizio campa cavallo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*