Lunedì al Terminale “Io sto con la sposa”, docufilm sulla vita dei profughi sbarcati a Lampedusa

Al via lunedì 1° dicembre l’edizione 2014 di Prato Festival, la rassegna di appuntamenti ideata e promossa dall’assessorato alla cultura del Comune. Il primo appuntamento si terrà al Cinema Terminale con la proiezione del film “Io sto con la sposa”, presentato alla 71° Mostra del Cinema di Venezia, nella sezione Orizzonti. La serata, promossa da Arci Prato, Shaleku Onlus, Meltin-Po e Casa del Cinema di Prato con il contributo degli assessorati alla Cultura e alle Politiche per la cittadinanza del Comune, inizia alle 19,30 con un apericena su prenotazione e proseguirà alle 20,30 con la presentazione del film alla presenza del regista Gabriele Del Grande, della protagonista Tasneem Fared, del vicesindaco e assessore alle Politiche per la cittadinanza Simone Faggi e dell’assessore alla Cultura Simone Mangani. La proiezione, prevista per le 21,30, sarà seguita da una conversazione con il pubblico.

Io sto con la Sposa è un docu-film di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry, con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed,  che vede protagonisti cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dal loro Paese martoriato dalla guerra. È il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013. I protagonisti incontrano a Milano un poeta siriano-palestinese e un giornalista italiano, i quali aiutano i cinque clandestini nella loro fuga verso la Svezia e, per non essere arrestati, mettono in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese (la finta sposa) e alcuni amici italiani e siriani che fingeranno di essere gli invitati del fantomatico matrimonio. Nel viaggio verso le Svezia, i protagonisti racconteranno le loro storie di vita, caricando il film di forti emozioni e facendo riflettere sulla condizione del profugo e sul diritto delle persone di spostarsi liberamente.

I promotori pratesi hanno partecipato a quella che, senza dubbio, si può definire la più grande campagna di crowdfunding nella storia del cinema italiano e una delle più importanti a livello internazionale sul fronte del documentario. Lanciata l’estate scorsa per coprire i costi di produzione del film, ha avuto infatti risultati da record: in soli 60 giorni, da maggio a luglio 2014, sono stati raccolti 100mila euro, donati da 2.617 produttori dal basso.

Ingresso per la sola proiezione: 3 euro; apericena + proiezione: 8
Per info e prenotazioni: posta@terminalecinema.com; Tel. 338 9349099
Tutto il programma delle iniziative di Natale da oggi su: www.pratofestival.it

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*