Prato-Ancona, biancazzurri sotto di una rete dopo il primo tempo

Sfida avvincente al Lungobisenzio fin dai primi minuti fra Prato e Ancona. Al 3′ ospiti pericolosi su un calcio di punizione: serie di batti e ribatti in area di rigore, con Tulli che conclude sul fondo. Al 10′ rispondono i biancazzurri con una splendida azione: Fanucchi sulla fascia destra crossa per Tassi, che serve Grifoni a rimorchio e la sua conclusione dal limite viene deviata in angolo. Al 12′ ancora pericolosa l’Ancona, con Bondi che mette in mezzo dalla sinistra, Morbidelli non ci arriva di un soffio di testa e sulla ribattuta Di Dio calcio sopra la traversa. Al 19′ gran bordata da fuori area di Bocalon, che sfila sul fondo a pochi millimetri dal palo. Dopo alcune fasi combattute al 35′ l’Ancona passa in vantaggio con un bolide di Tulli da fuori area: un destro preciso che trova impreparati i due centrali difensivi e anche il portiere  per il vantaggio ospite. Un minuto dopo Grifoni va giù in area e guadagna un penalty. Dal dischetto va Bocalon che stavolta non sbaglia e riporta immediatamente il risultato in parità. Nemmeno il tempo di esultare che il grande ex, Di Dio, segna al volo su assist di Tulli il 2-1 che gela di nuovo il Lungobisenzio. Al 40′ Bocalon conclude a rete, sembra il nuovo pareggio, ma Aprea si supera e va a salvare sulla linea con un grande intervento. Il primo tempo si chiude quindi col vantaggio dell’Ancona.

AC PRATO: Brunelli, Bandini, Grifoni, Bengala, Bagnai, Rickler, Romanò, Tassi, Bocalon, Fanucchi, Gabbianelli. A disposizione: Ivušić, Miccinesi, Eguelfi, Pasa, Cavagna, Fofana, Rubino. Allenatore: Vincenzo Esposito.
US ANCONA: Aprea, Di Dio, D’Orazio, Camillucci, Dierna, Mallus, Tulli, Sampietro, Conceicao, Bondi, Morbidelli. A disposizione: Lori, Pizzi, Paoli, Parodi, Paponi, Di Ceglie, Cognigni. Allenatore: Giovanni Cornacchini.

1 Commento

  1. Come possiamo vincere contro una squadra che ha tra le sue fila Di Dio e San Pietro.Impossibile Anche lassu’ ci hanno abbandonato,non abbiamo piu’ santi in paradiso.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*