24 Novembre 2014

Sondaggio Mercatale, Milone: “Spesi 10mila euro inutilmente. Biffoni e giunta hanno vissuto altrove in questi anni”


“La Giunta Biffoni ha speso 10.000 euro per un sondaggio, commissionato ad una società di Firenze, per venire a conoscenza della presenza di prostitute cinesi, dello spaccio di sostanze stupefacenti e altro tipo di degrado in piazza Mercatale. Sono veramente basito. Devo supporre che il Sindaco Biffoni, unitamente ai componenti la Giunta, in questi ultimi anni abbia vissuto in un’altra città o non l’abbia vissuto affatto. Questa è la dimostrazione concreta di come si impiegano i soldi dei cittadini che hanno subito quest’anno già un salasso con l’aumento della TASI e della tassa sui rifiuti. Se questo è il nuovo modello partecipativo a cui si ispira Biffoni, credo che sarebbe il caso di farne a meno visto il costo speso per questo sondaggio. Farà altrettanto con la costruzione del tunnel al Soccorso e con l’area dell’ex ospedale? O ne farà un altro per sapere se in via Pistoiese si è insediata una numerosa comunità cinese? Se questo è il nuovo modo di governare, presumo che durante i prossimi anni assisteremo ad una serie di sondaggi prima di portare avanti qualcosa di positivo per la città. Per conoscere le problematiche di una città, è sufficiente fare assemblee con chi risiede in quella determinata zona della città. E con la con la questione dell’ampliamento di Peretola che metodo ha usato? E’ veramente #unaltrastoria.”

Aldo Milone
capogruppo di Pls

Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
bob
bob
7 anni fa

ikkèèèèèè ?????
ma sig. Sindaco, lei è “cieco” (con tutto il rispetto per chi è non vedente) a non vedere i problemi di piazza Mercatale e di Prato in generale … o che c’era bisgono di spendere 10mila € ????
per favore, sig. Milone, faccia il nome di questa società, così poi vediamo con una bella visura camerale approfondita ikkè c’è dietro !!
VER.GO.GNA.!!
… ma tanto la CORTE DEI CONTI si sta avvicinando con la sua scure…..

CENTRO STUDI PRATO 2.0
CENTRO STUDI PRATO 2.0
7 anni fa

il centro studi prato 2.0 ha partecipato venerdi sera ai lavori su piazza mercatale per l’evento partecipativo “la prato che verrà”. Abbiamo assistito alla presentazione del sondaggio che aveva una sezione dedicata ai problemi legati alla sicurezza ( prostituzione e spaccio) ma rileviamo che non era unicamente un sondaggio che verificava questo aspetto. Dall’illustrazione emergevano altri 4 versanti per affrontare il tema del rifacimento della piazza che ha coinvolto 800 persone, in particolare:
1) carattere urbanistico degli interventi proposti sulla piazza
2) carattere veicolare e flussi
3) carattere ambientale per i giardini e relativa pedonalizzazione
4) carattere economico/mercati i cui risultati possono essere utililizzativer verifiicare l’impatto dell’opinione del pubblico sui locali esistenti e sul mercato che puo’ essere fatto nella piazza, non escludendo la questione del settembre pratese e delle implicazioni di vivibilità connessi con le attività effettuate nella piazza sopratutto nelle ore notturne.
Per cui ( non entrando nel merito dei costi) riteniamo che il sondaggio non fosse mirato a scoprire cose che conoschiamo ( spaccio e prostituzione) ma sia stato teso a capire l’opinione delle persone in merito a 5 aspetti sulla piazza in modo da proporli al pubblico in occasione della giornata del 29 novembre con la possibilità di poter partecipare a 4 tavoli e formulare ulteriori proposte.
Per cio’ che ci riguarda noi parteciperemo con questi 10 punti:
1) buona l’idea di salvaguradare una parte della piazza ( lato giardini) con una operazione di pedonalizzazione
2) va bene il cambio veicolare a patto che la parte del parcheggio rimanga visto che altrimenti creerebbe un problema ai commercianti
3) va salvaguardata la piazza come punto di attrazione e movida
4) la qualità del mercati effettuato deve esere centrale per aumentare il livello e al contempo caratterizzarla con altri appuntaenti come il vintage, antiquariato , mostre artigianato internazionale
5) ripulirla fisicamente vista la sporcizia presente e risistemarla
6) eliminazione dello spaccio e prostituzione quindi bene vengano forme di controllo
7) maggiore collegamento con via arcivescovo martini e valorizzazione pedonale
8) attenzione alla vocazione e uso turistico e culturale della piazza
9) attenzione alle barriere archietettoniche
10) attenzione salvaguardia dei giardini

gruppo economia centro studi

giuseppina curchiara
giuseppina curchiara
7 anni fa

cià ragione aldo qui ciè qualcosa sotto!
controllassero i conti!

amantedeimici
amantedeimici
7 anni fa

Il nome della società è Istituto Freni di Firenze.

Il pratesaccio
Il pratesaccio
7 anni fa

È vero, per la pista parallela “non” e stato fatto un sondaggio, chissà come mai! !!!!